Zimbabwe, elefanti venduti alla Cina

Zimbabwe, elefanti venduti alla CinaLa principale causa che ha portato il governo dello Zimbabwe a vendere oltre 20 elefanti sembra sia stato il fatto che gli stessi stavano aumentando di numero in modo considerevole, oltre a questo, gli elefanti stavano “minacciando” l’habitat naturale del grande parco Nazionale di Hwange, situato al confine con il Botswana, nella parte occidentale del Paese. Secondo alcuni funzionari dello Zimbabwe, la vendita ha fruttato i fondi necessari per aiutare a gestire il Parco Nazionale di Hwange, e nel contempo, a rallentare anche la crescita del branco di elefanti che stavano crescendo di numero in modo significativo.

Ovviamente, la cattura e la successiva vendita degli elefanti, non è passata inosservata alle associazioni animaliste, prima tra tutte la Conservation Task Force Zimbabwe, che ha criticato duramente La cattura degli animali, infatti gli stessi ambientalisti temono che gli elefanti potrebbero essere trattati in modo “inumano”, il presidente Johnny Rodrigues, ha aggiunto che gli elefanti che sono stati venduti hanno un’età compresa tra i due, e di cinque anni, quindi gli stessi sono abbastanza giovani, e potrebbero essere “addomesticati” per altri fini; inoltre, gli attivisti hanno detto che gli elefanti più giovani sono stati forzatamente separati dalle loro madri.
Gli elefanti che hanno percorso il tragitto fino alla Cina in aereo, sono stati depositati presso per il Chimelong Safari Park a Guangzhou, un grande parco turistico con varie attrazioni, che si trova nella Cina meridionale, e che ospita più 20.000 animali rari.
Ci sono state delle preoccupazioni perché la continua crescita della popolazione di elefanti in Zimbabwe, stava minacciando la vegetazione nel Parco Nazionale di Hwange e danneggiando i raccolti dei vicini insediamenti umani.
Le autorità hanno voluto precisare che la vendita degli animali è stata preferita all’abbattimento degli stessi.
Da quanto si è appurato, gli elefanti sono stati venduti per circa 35.000 euro ciascuno, ma, la Conservation Task Force Zimbabwe, contesta i dati ufficiali per quanto riguarda la popolazione di elefanti, e ha chiesto un censimento ufficiale prima che altri elefanti possano essere venduti.
Vi invito a lasciare un messaggio se vi va di commentare quanto scritto, oppure se avete altre informazioni utili su questo evento che riguarda la vendita di elefanti in Cina, potrete “aggiungerle” a questo post. Grazie.

Video si esempio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*