Venezia, scontro tra 2 vaporetti. E Rubate pure le passerelle

Venezia, scontro tra 2 vaporetti. E Rubate pure le passerelleUna serie di notizie non proprio di quelle positive stanno arrivando dalla città lagunare, a Venezia nel primo pomeriggio in prossimità della fermata di Rialto sembra che un vaporetto delle linee ACTV per cause di avaria si andato a scontrarsi contro un’ altro pari natante, per fortuna non ci sono stati feriti gravi e questo grazie alla professionalità del pilota del vaporetto stesso che prontamente ha evitato il peggio. Erano circa le 13.30 quando in Canal Grande proprio vicino alla fermata di Rialto un vaporetto in avaria a causa (forse) del motore che si è fermato improvvisamente è andato a cozzare su un’ altro battello della stessa azienda, fortunatamente a quanto sembra non ci sono stati feriti gravi, solo qualche “colpo di frusta” (a parte tanta paura), questo grazie all’ esperienza del pilota che ha evitato conseguenze serie.
Ma se tra i due vaporetti è andata “bene” (se cosi vogliamo dire), non sarà certo divertente per quanti domani si dovranno recare a Venezia per lavoro e altre faccende, difatti qualcuno “andrà a mollo” in quanto i soliti furbetti hanno ben pensato di sottrarre i cavalletti utilizzati per sostenere le passerelle, questo è successo l’altra notte in zona Zattere – Gesuati, dove sono spariti circa 21 cavalletti.
Di questi furti che riguardano i sostegni per le passerelle che vengono montate dagli addetti Veritas Venezia non è nuova, non vorrei sbagliarmi ma proprio nei primi giorni di Novembre del 2013 era successa l’ identica cosa è per giunta proprio nella stessa zona, cambia solo l’ altezza delle marea che all’ epoca era di 110 cm, mentre domani si prevedono 115 cm (speriamo che qualcuno non si sia confuso).
Allora, se quest’ultima notizia venisse confermata chi domani si reca in quella zona potrebbe trovare dei forti disagi in quanto gli addetti della municipalizzata che si occupano di formare i percorsi con le passerelle potrebbero trovare qualche difficoltà proprio per la mancanza dei sostegni necessari alla loro sistemazione, al limite meglio prevenire prima e magari munirsi di stivali oppure dei sacchetti atti a proteggere dall’acqua, la marea massima comunque potrebbe variare.
Se volete commentare, o correggere quanto scritto vi invito a lasciare un messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*