Traditi da noi stessi: di Paolo B.

Traditi da noi stessi. Di Paolo B.Non posso più stare zitto, sento il bisogno di sfogarmi su decenni di ingiustizie che secondo la mia opinione sono state fatte nei confronti dei lavoratori nel nostro Paese. Noi del P.C.I. e altri partiti di sinistra, classi lavoratrici, abbiamo creduto e inseguito ingenuamente in un miraggio e visto pian piano svanire nel nulla il sogno di intere generazioni di persone che hanno dato il loro sacrificio per darci e lasciarci i più comuni diritti sul lavoro, è stato tutto perso.
La cosa che più fa male è il “tradimento”  senza precedenti che abbiamo subito da elementi che si sono spacciati a difesa degli operai e invece si facevano eleggere al parlamento ed al Senato per il loro personale interesse.
Vorrei chiedere a quei parlamentari eletti nelle vecchie liste del P.C.I e in altre liste di sinistra a spese di noi lavoratori, con le varie campagne elettorali gratis e sostegno economico da parte di attivisti del partito, oltre ai contributi delle grandi feste del’ Unità in cui noi eravamo anche contenti di prenderci giornate di ferie per montare, e smontare tendoni, palchi ecc.. che fine hanno fatto tutti gli ideali.
Noi abbiamo versato sempre i contributi di tutte queste manifestazioni oltre a quelli come scrutatori nelle competizioni elettorali con giornate di 16/17 ore, mentre loro si presentavano in tv a fare finta di dibattere con la  D.C. che in buona sostanza abbiamo poi scoperto essere tutta una grossa finzione.
A queste persone torno a domandare dove sono finiti tutti i contributi e guadagni? Chi si è arricchito? Tangentopoli era quella la scoperta fatta, oppure c’era del’ altro?
Quanto scritto da Paolo non può che trovarmi d’ accordo, daltronde anche io ho contribuito a dare il mio aiuto a queste persone che poi si sono rivelati tutta un’ altra cosa di quello che dicevano di essere, ma la colpa è sopratutto nostra ci siamo fidati, ed è su questo particolare (non di poco conto) che i furbetti della politica ci hanno sempre manipolato a loro piacimento.
Se volete commentare o aggiungere altro scrivete un messaggio. Grazie.

One thought on “Traditi da noi stessi: di Paolo B.

  1. I LOVED THE PICTURES! Everytime I go you just keep producing portraits! It worth the ten hour drive for these amazing shots of my son! THANK YOU

    Mi è piaciuto le foto! Ogni volta che vado basta tenere la produzione di ritratti! E ne vale la pena dieci ore per questi incredibili colpi di mio figlio! GRAZIE

    (autore: ? non capisco il nesso! Grazie del commento comunque.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*