Telecom, lasciarla non conviene ma a volte è necessario!

Telecom, lascarla non conviene ma a volte è necessario!Purtroppo, è lo dico con amarezza “lasciare” il proprio operatore telefonico a volte diventa proprio necessario. Andiamo per qualche “momento” ritroso, dove la stessa Telecom Italia, dopo oltre 10 anni di proteste da parte dei residenti, uniti a quasi 3 anni di lavori costruisce e mette in funzione una nuova centrale in container per diffondere la linea ADSL nelle frazioni di Mira in provincia di Venezia, e nel mio caso più specifico la frazione di Piazza Vecchia/Gambarare/Porto Menai.
Nelle zone interessate la notizia che la linea digitale (disponibile da qualche mese), viene appresa con soddisfazione in quanto pone fine a quello che era un “handicap tecnologico” soprattutto per la zona industriale che era fortemente penalizzata.
Cosa succede ora? Qualche settimana fa do un’ occhiata sul sito di Telecom e prendo nota delle vari offerte, chiamo il 187 e faccio 2 chiacchiere con l’ operatore che gentilmente mi comunica che nella mia via è disponibile una “velocità” in download di 20 Mega, con un Mega in Upload, resto un po’ perplesso dopo tanta attesa, e considerando che l’ ADSL è ormai superata, avrei sperato nella fibra ottica – dico all’ operatore, che comunque (notizia da confermare) mi accenna che la fibra attualmente è disponibile, e/o comunque stanno cablando la zona industriale, e che probabilmente più in là verrà estesa ai privati.
Chiedo se è possibile ottenere un “indirizzo ip fisso” dovendo mettere in rete un server per ospitare un blog (questo blog) ma purtroppo anche se con rammarico l’ operatore mi dice che non è possibile, Telecom non fornisce ip fissi ai privati, ma solo alle aziende, volendo si può ottenere ma solo aprendo una ditta, e con costi più che raddoppiati (ma io sono un privato cittadino).
Questo degli ip fissi mi suona da beffa, in quanto proprio Telecom è stata una delle prime aziende a “passare” “protocollo ip 6” che permette di avere a disposizione miliardi di indirizzi fissi, oltre a quelli del “protocollo 4”; abbandono per il momento l’ idea dell’ indirizzo fisso e chiedo di attivare l’ offerta “tutto compreso” quella dove si paga 29 euro per 12 mesi, ma l’ operatore mi “ferma” subito e mi dice che è vero, dei 29 euro per 12 mesi, ma solo per i nuovi clienti Telecom, per i “vecchi” clienti la stessa offerta è valida 6 mesi! E’ chiaro che chi è già cliente Telecom viene penalizzato.
Il post potrebbe finire qui, inutile proseguire oltre, ma tuttavia voglio continuare per dirvi cosa ho fatto in seguito; dopo aver ringraziato il mio interlocutore della Telecom, scrivo e invio via fax una lettera di protesta nei primi giorni di Dicembre 2013 questa: Gentile ufficio, dopo oltre tredici anni (13) di attesa la zona del comune di Mira in cui abito è stata di recente raggiunta dal servizio ADSL di Telecom Italia. Devo dire che già verificando su sito di Telecom  ho riscontrato delle anomalie (se cosi vogliamo chiamarle) riguardo i prezzi, difatti le “promozioni” che riguardano i nuovi clienti (o per quelli che rientrano) hanno la durata di un’ anno (12 mesi), almeno per attivazioni “tutto compreso”, mentre risultano di “soli” sei mesi (6 mesi) per tutti i “vecchi clienti”. Non ci volevo credere, e cosi ho telefonato al centottantasette (187) ed un operatore del servizio, mi ha confermato  se pur a “malincuore” , e con molta gentilezza che quelle erano le offerte disponibili, e che quindi non mi ero “sbagliato”. Siamo clienti di SIP/Telecom da oltre quarant’anni(40 anni) di cui oltre trenta (30) su “questa numerazione”, e francamente ( mi scuserete), ma non sono riuscito a capire questo genere di “politica” commerciale soprattutto verso di chi è già cliente da anni presso la Vostra azienda;  evidentemente mi sono “perso” qualcosa in questi ultimi decenni, e sono arrivato alla conclusione che questa “politica” viene “adottata” da tutti gli operatori di telefonia in Italia. Non sono nemmeno riuscito a comprende il fatto che Telecom Italia, non fornisca “indirizzi IP fissi” ai clienti residenziali, ma sembra che solo le aziende “godano” di questo privilegio ovviamente con i costi raddoppiati. In conclusione dopo la conferma dei prezzi da parte dell’ operatore ho deciso di non attivare il servizio ADSL, perché mi sembrava una sorta di “discriminazione” verso i “vecchi clienti”, e questo non mi stava bene! Nei prossimi giorni (dopo 40 anni), cambierò Operatore di telefonia, a conti fatti sembra che mi convenga molto. Cordiali Saluti, e auguri di buone feste.
Non mi hanno mai risposto o chiamato! Ancora una certezza che dei vecchi clienti a Telecom non interessa più di tanto. Per avere quei 12 mesi di “sconto”, avevo deciso di cambiare operatore per poi rientrare di nuovo in seguito con Telecom, ma poi non me la sono sentita, in quanto sentendo in giro alcuni parenti, ed amici sembra che ci siano delle “anomalie” di carattere tecnico, nel senso che in caso di guasto le attese con altri operatori diventano più lunghe, oltretutto per avere le stesse offerte di Telecom (nel mio caso ADSL, telefonate illimitate senza scatto alla risposta su fissi e cellulari nazionali), con altri operatori avrei speso di più, o al massimo avrei raggiunto la stessa cifra; quindi in questo caso cambiare operatore non avrebbe senso.
Di una cosa comunque sono ancora rammaricato con Telecom, ed è quella che i “vecchi” clienti della prima compagnia telefonica in Italia, non abbiano gli stessi trattamenti, e sconti dei nuovi clienti (oltretutto ho capito che questa politica commerciale è praticamente diffusa tra tutte le compagnie telefoniche che operano nel nostro paese), oltre al fatto che potrebbe tranquillamente fornire indirizzi ip fissi a chi ne fa richiesta (questo diminuirebbe anche in parte la pirateria multimediale), d’altronde i clienti, “gira e rigira” sono sempre le gli stessi, e le offerte in questo settore alla fine dei conti risultano in buona sostanza uguali! Lasciare Telecom non conviene, ma a volte diventa necessario.
Se avete commenti scrivete, e segnalate anche i tempi d’ attesa con cui vi hanno “allacciato” l’ ADSL, nonché eventuali anomalie nella velocità in Download, potreste essere di aiuto ad altri. Grazie.

3 thoughts on “Telecom, lasciarla non conviene ma a volte è necessario!

  1. Le offerte sono tutte uguali e comunque troppo care, le più care di tutta Europa, segno evidente che c’è qualcuno che deve mangiare il panettone

  2. Io abito a Piazza Vecchia, ho fatto la richiesta la prima settimana di Dicembre, e sono venuti dopo un mese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*