Papa si dimette dopo “seicento anni”

Papa si dimette dopo “seicento anni”La notizia delle dimissioni del Papa ha lasciato sbalorditi, e increduli tutti i cattolici sparsi per tutto il pianeta, presi di sorpresa anche le redazioni di televisioni, giornali, e il mondo del Web, che credevano in un primo momento che fosse uno scherzo di carnevale, molto di moda in questo periodo. A scoprire, e capire quanto stava dicendo Papa Joseph Ratzinger in una conferenza stampa, è stata una giornalista dell’ Ansa Italia, che ha tradotto quasi immediatamente quanto il Papa stava dicendo in lingua latina.
Ufficialmente il motivo delle dimissioni del Papa sembrano essere questioni legate alla sua salute “ non ho più forze per continuare il Pontificato, lascio per il bene della Chiesa”, questo è quanto detto dal Santo Padre nell’ annuncio ufficiale di Lunedì 11 Febbraio 2013.
Le dimissioni saranno rese effettive e definitive solo il 28 Febbraio, a fine mese. Moltissimi i messaggi di solidarietà giunti da tutti i capi di stato del mondo, e dalla gente comune che ha utilizzato Twitter per far sentire la loro vicinanza di questo “momento” al Papa; si apre così un’ altro capitolo di storia per Stato Vaticano, dopo le dimissioni del Papa, saranno avviate le procedure per la nomina del suo sostituto, e già “impazzano” soprattutto nel mondo del web, le “scommesse” per chi sarà il suo successore.
Da voci di “corridoio”, che ovviamente non hanno ancora nessun riscontro, sembra che uno dei possibili successori Italiani di Papa Ratzinger, sia il Cardinale Angelo Scola, oppure l’ Arcivescovo Angelo Bagnasco, o addirittura l’ attuale Camerlengo il Cardinale Tarcisio Bertone, ma queste sono solo “voci”, staremo a vedere tra qualche settimana chi effettivamente sarà chiamato come Papa, a guidare la chiesa Cristiana.
Noi che ancora siamo “vivi”, abbiamo avuto l’ onore di essere stati testimoni della nascita di un nuovo secolo, e testimoni di questo raro evento, le dimissioni di un Papa, che non avvenivano da circa 600 anni (1415), dove il Papa di allora Gregorio XII diede anche lui le dimissioni, ma per altri motivi.
Il Conclave per la nomina del successore di Benedetto XVI  inizierà presumibilmente intorno a metà marzo, al più tardi entro il 20. Voi  vi aspettavate una notizia del genere? Commentate. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*