Oriago in Fiore 2015, in Riviera profumo di primavera

Oriago in Fiore 2015, in Riviera profumo di primaveraGiornata quasi estiva in Riviera del Brenta per questa trentottesima edizione di Oriago in Fiore, temperature più che gradevoli fino al primo pomeriggio poi la nuvolosità e un leggero “venticello fresco” ha accompagnato fino alla chiusura questo evento che oramai da 38 anni è “parte integrate” di quella che è la Pro Loco di Mira che organizza ogni anno questa fiera floreale ad Oriago di Mira in provincia di Venezia, lungo la rinomata Riviera del Brenta. Tantissimi fiori e piante di ogni genere hanno fatto da cornice alla sponda del Naviglio Brenta lungo Riviera San Pietro, non sono una patita delle statistiche ma credo che a visitare questa 38^ edizione di Oriago in Fiore si siano recati oltre 30 mila persone (ma per l’affluenza precisa vi rimando agli articoli che trovate nei quotidiani e tv locali).
Parecchi stand che esponevano fiori e piante di ogni genere (compresi prodotti naturali e biologici), questo è un segno positivo che vuole dire che la fiera sta ritornando a quello che è la sua caratteristica principale, non sono mancati ovviamente la sfilata di auto d’ epoca, la regata organizzata dal Gruppo Remiero Rivierasco in memoria dei soci scomparsi, altre attività didattiche (indirizzate sopratutto ai bambini) su come nascono i vari prodotti naturali legati alla filiera dell’agricoltura in genere.
Altro evento importante che non si doveva perdere era quello organizzato in ricordo di Suor Armanda difronte all’ex cinema Italia. Aperta al pubblico per l’occasione anche Villa Allegri Von Ghega, in cui era organizzata una visita guidata in metà mattinata, oltre a questo per allietare i visitatori, in Villa si tenevano concerti con le graziose “Cello Girls” e un gruppo di violoncellisti delle scuole medie di Mira.
Molto frequentata dai visitatori l’area antistante la chiesa di San Pietro dove alcuni pittori “Madonnari” approntavano i loro quadri con una tecnica straordinaria utilizzando come “appoggio” l’asfalto del parcheggio. Insomma, in questa trentottesima edizione di Oriago in Fiore c’era da passare alcune ore immersi nel verde, profumi floreali e eventi culturali di diverso genere.
Non so se ancora questa crisi economica abbia influito sugli acquisti dei visitatori ma mi è sembrato di vedere molte delle persone “entrare ed uscire” dall’esposizione a mani vuote, quest’ultimo particolare è solo una mia impressione. Per tutto il resto credo che questa di Oriago in Fiore si una tradizione da portare avanti, la Riviera del Brenta ha bisogno di queste occasioni che aiutano a crescere la visibilità e sopratutto l’economia locale.
Se siete stati ad Oriago in Fiore e volete aggiungere altro a quanto scritto, oppure lasciare un semplice parere vi invito a scrivere. Grazie.

Guarda le Foto

One thought on “Oriago in Fiore 2015, in Riviera profumo di primavera

  1. Bisognerebbe che fiere ne facessero 3 o 4 all’anno porterebbe un po di turismo e allegria abbiamo pro loco moscia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*