Alice Sabatini: “vivere la seconda guerra mondiale”. La rete la crocifigge

Alice Sabatini vivere la seconda guerra mondiale. La rete la crocifiggeBattuta infelice di Miss Italia 2015, “vorrei vivere nella seconda guerra mondiale ecc…”; questa risposta di Alice Sabatini, alla domanda di Claudio Amendola, giudice nel concorso che sceglie la più bella ragazza che possa rappresentare la nostra nazione, “brucia” ancora prima di cominciare, la “carriera” di questa giovane di Montalto di Castro (Viterbo), alta 1.78, occhi e capelli castani, quest’ultimi tagliati alla “maschietto” che ricordano tanto i Beatles.
La rete dopo aver sentito cosi tanta “ignoranza” si è subito scatenata, i commenti a milioni si sprecano, e sono tra i più disparati, tra questi forse i più sensati, affermano che sarebbe il caso di parlare di cose più importanti, che nel nostro Paese non mancano; non scarseggiano neppure anche alcune ipotesi, che danno la vittoria di Alice un po’ “taroccata”, con dei voti che sono stati “*comprati*” (*siamo nella normalità).
Francamente non seguo molto Miss Italia, mi sono avvicinato quasi per caso a questo straordinario concorso, io stesso ho seguito la parte conclusiva per curiosità, non nego neanche che avrei preferito la vittoria di Letizia Moschin, ma questa è una mia valutazione soggettiva e basta.
Ma la domanda di Amendola, era pertinente per quelle ragazze, Donne di 18 anni? E Alice Sabatini, che la storia l’ha letta sui libri, cosa intendeva dire con quella frase? Già cosa intendeva, perché è qui che “ruota” tutto (secondo me) il malinteso, se Alice avesse risposto di voler essere vissuta nell’antico Egitto, per essere la moglie di un qualsiasi Faraone, allora tutto sarebbe stato a posto? Forse per il pubblico sarebbe stato più normale sentire questo. Ora mi scuserete, non voglio fare “l’avvocato del diavolo”, ma in quale tempo, Alice Sabatini avrebbe dovuto voler vivere senza che ci fosse una guerra? Interessante vero? Non c’è un solo tempo, in cui le guerre non abbiano martoriato il nostro pianeta, questo perché ci sono personaggi che con questo “genere” ci guadagnano molto.
E se la neo Miss Italia avesse affermato di volere vivere questo tempo, in cui si trova ora? Noi attualmente ce ne stiamo “tranquilli nelle nostre case, fortunatamente lontano da guerre. I conflitti ci sono tuttora, quelli che vedete in tv sono solo una parte, altri probabilmente vengono considerati “minori”, e non fanno notizia.
Cosa avrebbe dovuto rispondere la giovane Miss? Qual’era la risposta giusta che Alice Sabatini avrebbe dovuto dare? Non quella che ha dato ovviamente, la ragazza probabilmente per l’emozione (speriamo sincera), forse intendeva dire che gli sarebbe piaciuto indossare gli abiti di quel tempo, insomma, vivere seppure con la terribile guerra, la moda di quel tempo. No neanche questa sarebbe stata la risposta giusta.
Sarebbe il caso che, Alice Sabatini (Miss Italia 2015) chiedesse scusa (per la brutta risposta) a tutti coloro che durante l’ultimo conflitto mondiale hanno sofferto, e perso i propri cari; sono passati 70 anni da quel conflitto in cui l’Italia ne uscì distrutta, il ricordo è ancora vivo. Mia nonna mi raccontava di aver perso dei fratelli durante quel periodo, e quando lo raccontava diventava triste.
Non lo so, ma credo che Alice non abbia pensato a cosa sarebbe successo dando quella risposta, ma stiamo parlando di una ragazza di 18 anni.
E’ la risposta giusta? Già, se Miss Italia 2015, avrebbe risposto: “vorrei vivere nel futuro, sperando che non ci siano più guerre”, la rete sarebbe “esplosa”, al contrario di adesso.
Lo confesso, avrei voluto vedere Letizia Moschin come Miss Italia 2015, ma va bene cosi; non è tutto, a dirla tutta, la “mia” Miss preferita non era in finale, ma sarà per il prossimo anno.
Se volete commentare (e mi auguro lo facciate), o correggere quanto scritto, oppure se conoscete altri particolari su questa battuta infelice di Miss Italia 2015 (Alice Sabatini), e volete aggiungerli nel post, vi invito a lasciare un vostro messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*