Tsipras, elezioni in Grecia: segnale per l’Italia e per il Veneto

Tsipras, elezioni in Grecia: segnale per l'Italia e per il VenetoDomenica scorsa in Grecia si sono svolte le elezioni politiche e quello che tutti si auguravano fortunatamente è successo, Alexīs Tsipras leader di Siryza ha ottenuto un grande successo e forte di questo risultato ora può governare la Repubblica Ellenica, francamente mi auguro che mantenga le promesse fatte a suo tempo sperando che non faccia come qualcun altro che in Europa si era proclamato “socialista” ma poco dopo vinte le elezioni ha fatto cose che di socialismo non hanno nulla a che vedere.
Qualche giorno fa sul mio profilo Facebook ho rinvenuto una lettera scritta da Pietrangelo Pettenò (che mi onora della sua amicizia), quanto scritto da Pietrangelo mi è molto piaciuto e ho deciso di proporvi il testo integrale.
L’esito delle elezioni politiche in Grecia, con il straordinario successo di Siryza, è un bel segnale per l’Italia e anche per il Veneto. Il programma e le indicazioni politiche lanciate dal leader di Siryza Alexis Tsipras hanno conquistato il popolo greco, stanco di politiche di austerità e di sacrifici dettate da sciagurate politiche dell’Europa governata dalla finanza speculativa e che ha imposto governi di “lacrime e sangue” in Grecia. Il risultato parla chiaramente anche all’Italia e al Veneto e sbugiarda quanti vogliono ancora convincerci che l’uscita dalla crisi economica e sociale avverrà solo con politiche moderate, di contenimento della spesa pubblica e ancora una volta di riduzione della spesa sociale e di contenimento dei diritti. Occorre mettere in discussione e ricontattare accordi oggi più che mai indifendibili, che non fanno altro che peggiorare la vita della popolazione e a non migliorare nemmeno i conti economici: patti di stabilità, contenimento dei debiti, fiscal compact solo per citare alcune delle assurdità imposte agli Stati e ai governi subite accettate vanno ora contestate. Questo l’insegnamento da trarre dalle elezioni greche assieme alla necessità di unire una sinistra oggi troppo frammentata in Italia per diventare occasione di riscatto sociale e politico. Mi auguro che le prossime elezioni regionali in Veneto possano rappresentare l’occasione per la costruzione di una aggregazione politica e sociale di una sinistra capace di sconfiggere quanti ancora sostengono le politiche antidemocratiche e antipopolari, assicurando nel contempo la fine di un ventennio di governo di destra conservatrice e populista del Veneto. Pietrangelo Pettenò – consigliere regionale Federazione Sinistra Veneta.
Il messaggio di Pietrangelo Pettenò arriva forte e chiaro e da fiducia a quanti da questa vittoria di Tsipras in Grecia si aspettano un vero cambiamento anche nel nostro Paese, sicuramente ci saranno delle “ripercussioni” su quanto detto da Tsipras, è chiaro che le “borse” (sopratutto quella di Atene) “risponderanno” in malo modo, quelli che contano (e che hanno i soldi), faranno capire al nuovo primo Ministro che sono loro che comandano.
Per noi resta solo l’ attesa dei prossimi giorni quando il nuovo presidente del consiglio greco prenderà pieni poteri allora potremo capire come si metteranno le cose. Se volete aggiungere altro a questo post scrivete pure. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*