Treviso, fotografo fasullo adesca minorenne

Fotografo fasullo adesca minorenneSuccede anche questo, sopratutto nei social network, e dove purtroppo non si sanno le reali intenzioni di chi sta dall’altra parte del “filo”. La notizia è di qualche settimana fa, ed arriva dalla provincia di Treviso, una mamma, preoccupata per la figlia quattordicenne, ha denunciato un fantomatico fotografo che si spacciava come tale, e per giunta anche professionista.
Secondo quanto riportato dal Gazzettino di Venezia, gli agenti sono stati allertati dalla madre della giovane di 14 anni e hanno così individuato il presunto fotografo, un senza lavoro di 37 anni residente in provincia di Vicenza. I poliziotti si sono sostituiti alla ragazzina per accertare fin dove avesse intenzione di spingersi il presunto fotografo.
Le reali volontà dell’adescatore sono emerse sin da subito: proposte di incontri sessuali, accompagnate da non meglio precisate promesse di qualche ‘regalino’. L’uomo in realtà chiedeva continuatamente un incontro con la giovane a Treviso. All’appuntamento, però, non si è presentata la ragazzina ma i poliziotti, che dopo averlo identificato sono andati presso la sua dimora, dove sono stati confiscati alcuni strumenti adoperati dall’indagato, telefonini e materiale informatico. Le indagini, ora continuano per verificare se altri minori siano caduti nella rete di questo falso fotografo.
Non è la prima volta che qualche malintenzionato cerca di adescare giovani ragazze fingendosi quello che non si è, la maggior parte di questi adescamenti avviene sui social network che sono utilizzati sopratutto da questi giovani (primo tra tutti Facebook), in quel contesto diventa abbastanza facile sostituirsi a quant’altro fingendosi quello che si vuole essere; resta ai genitori il compito di vigilare su questi account aperti dalle ragazzine, l’età in questo caso non aiuta, ed abbastanza comune per le stesse essere ingannate da persone senza scrupoli.
Vi invito a lasciare un messaggio se vi va di commentare quanto scritto, oppure se volete correggere eventuali errori, o, se avete altri particolari su questo genere di adescamenti sui social network da parte di malintenzionati, e volete dire la vostra a riguardo potete integrare questo post. Grazie.

Il video non è del tutto attinente con quanto scritto, ma da un’idea di come avvengono queste cose

One thought on “Treviso, fotografo fasullo adesca minorenne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*