Traghetto italiano in fiamme al largo di Maiorca

Traghetto italiano in fiamme al largo di  MaiorcaIl nome del traghetto è “Sorrento” di proprietà della Società Grimaldi, e da oggi pomeriggio è in fiamme al largo di Maiorca. Lo stesso era stato ceduto in affitto qualche mese fa ad una compagnia spagnola la “Transmediterranea”. Il traghetto trasportava tra 160/200 passeggeri tra cui diversi italiani, oltre al carico di auto e camion. Il Sorrento era in viaggio verso la città costiera di Valencia, quando l’incendio è iniziato a divampare e in poco tempo si è espanso a tal punto che è diventato “incontenibile”.
I passeggeri sono stati evacuati dalla nave in fiamme con le scialuppe di salvataggio, e sono stati poi soccorsi e salvati da un’altra nave. Secondo quanto scritto su alcune fonti attendibili, sarebbero almeno tre le persone che sono rimaste state ferite e sono state portate in ospedale in elicottero, secondo i media spagnoli uno di loro versa in gravi condizioni. La nave era a circa 17 miglia da Maiorca, quando l’incendio è scoppiato nel pomeriggio di oggi, a quanto pare su uno dei ponti dove erano ospitate le auto.
Alcuni funzionari spagnoli hanno rassicurato che i passeggeri in salvo sono già in viaggio verso Palma di Maiorca, dove all’arrivo in porto ci sono medici e psicologi in caso fosse necessario il loro intervento, o, la loro consulenza.
Secondo quanto dichiarato dalle autorità spagnole, in un primo momento, il capitano non credeva che sarebbe stato necessario abbandonare la nave, ma il fuoco è diventato così intenso che è stato necessario fare un’evacuazione completa della nave. Sul posto diverse imbarcazioni tra cui due traghetti passeggeri, che sono stati inviati per i soccorsi.
Ancora incendi a bordo di navi, questo a pochi mesi di distanza di quello più drammatico occorso al traghetto Norman Atlantic, dove in circostanze ancora da chiarire persero la vita diverse persone.
Il video è quello originale girato da un passeggero. Se volete commentare quanto scritto, vi invito a lasciare un messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*