Sigarette, mozzicone a terra potrebbe costare caro

Sigarette, mozzicone a terra potrebbe costare caroTempi duri per i fumatori sopratutto per quelli che dopo avere fumato una sigaretta buttano per terra il mozzicone rimasto, per loro si preannuncia una bella multa fino a 150 euro (se la legge in progetto viene approvata). Ne ero già al corrente, di questa legge contro l’ inquinamento da mozzicone di sigaretta ne avevo sentito parlare molti mesi fa, tuttavia non avevo dato peso alla “cosa” (se ne sentono tante), ma ora sembra che stia per diventare realtà. Chi si “macchierà” di questo colpa sarà chiamato a pagare una multa che in buona sostanza costa come 5 stecche di sigarette (sempre che venga colto in flagrante), a dare la notizia sono stati molti quotidiani, e vedremo se in futuro anche le tv daranno la conferma.
Lo confesso: io fumo. Questo maledetto vizio che mi trascino nel vita dai tempi dell’ adolescenza mi sta lentamente ma inesorabilmente rovinando l’ esistenza, ho cercato in vari modi di smettere di fumare (forse non ho ancora provato con decisione) ma senza un gran risultato, anzi direi con risultato pessimo al massimo sono riuscito a non fumare per una settimana ma parliamo di molti anni fa.
I mozziconi di sigaretta purtroppo anche io a volte li butto per terra e devo dire in tutta sincerità che ho visto in alcuni posti strade quasi ricoperte da questo residuo di sigaretta.
Ma perché vendono ancora questo “brutto” prodotto? Bella domanda, è chiaro che qualcuno (molti) ci guadagna in questo che io definisco “droga legale”, se la mente non mi inganna si era parlato si dare una stretta considerevole al “fumo di sigaretta”, effettivamente si è fatto un po’ di tutto dalle scritte sui pacchetti delle sigarette a qualche spot pubblicitario (antifumo) in tv, mentre la pubblicità che un tempo veniva “passata” nei programmi e nei film credo si stata abolita del tutto, oltre a questo si è provveduto a fare divieti di non fumare in diversi posti pubblici ma di vietare a tutti quanti il fumo è un’ utopia, probabilmente perché ci sarebbero dei costi altissimi per seguire le persone soggette a questo tipo di vizio, o perché (ipotesi più plausibile dal mio punto di vista) ci sarebbero meno introiti per lo stato e quelli che le sigarette le producono oltre alla perdita di posti di lavoro.
Questo la dice lunga sul perché non si è mai parlato in modo concreto di aiutare seriamente chi smette di fumare, tranne che qualche sporadico proclama il tutto è stato confinato a qualche iniziativa di associazione anti fumo.
Allora: “siamo” avvertiti, per chi fuma e getterà il mozzicone per terra potrebbe arrivare una bella multa, quello che ovviamente mi auspico e che le relative Amministrazioni Comunali facciano piazzare dei contenitori (posacenere) in varie zone del relativo comune, oppure diano ai cittadini una sorta di porta mozziconi “tascabile” (ci sono) in modo tale che chi fuma possa riporre la “cicca” nello stesso buttandola poi a casa.
Se volete commentare, o dire qualcosa in proposito se siete dei fumatori vi invito a scrivere un messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*