Riforma Fornero, presto referendum per abolirla

Riforma Fornero, presto referendum per abolirlaDovrei ringraziare il Segretario Matteo Salvini per aver voluto fortemente questo referendum popolare che interessa tutti gli italiani e in particolar modo gli operai (quelli veri – non quelli che fanno finta di lavorare), ma prima di parlare di quella che secondo il mio modesto parere è una riforma delle pensioni ingiustificata mi preme invitarvi a mettervi comodi perché in questo post mi toglierò qualche “sassolino dalle scarpe”. Personalmente non era questa la mia e la nostra vecchiaia da disoccupato/ti che mi avevo immaginato, non era neanche questo il futuro dei miei e nostri figli che alla soglia dei 30 anni sono sempre e immancabilmente senza lavoro, a detta dell’ allora Ministro Fornero la “sua” riforma doveva tutelare quest’ultimi ma da come si è visto le cose sono andate molto molto diversamente e loro lo sapevano!
Evidentemente a più di qualcuno “servivano” soldi per coprire un qualcosa che mancava, e si è pensato di prenderli (come al solito) dai lavoratori togliendogli la dignità di fare una vecchia per quanto possibile serena, e obbligandoli a lavorare per quasi 50 anni e dandogli una pensione da “fame”, mentre i soliti noti se la spassano con la pensione da decine di migliaia di euro pur non avendo mai lavorato o lavorato (si fa per dire) qualche anno.
Grazie alla Lega Nord e al suo segretario Matteo Salvini in primavera (notizia sentita in una trasmissione serale su Radio Uno) ci sarà il referendum con cui gli italiani avranno la possibilità di abrogare tale riforma e far tornare tutto come era prima, ideale sarebbe riportare le pensioni a 35 anni di contribuzione questo darebbe una spinta ancora maggiore all’occupazione, in buona sostanza tutta l’ “Italia disoccupata” verrebbe a trovarsi con la possibilità di un lavoro con cui poter vivere onestamente.
La Riforma delle pensioni che porta il nome “Fornero” va tolta, eliminata totalmente, cancellata dagli annali della storia italiana, di questa riforma non deve restare più traccia nemmeno nei musei, deve solo essere “raccontata” e tramandata dai padre ai nipoti come una leggenda metropolitana.
Nonostante tutti i partiti (che rappresentano gli italiani) siano d’ accordo che questa riforma abbia fatto più danni di due guerre mondiali messe insieme, nessuno (ripeto NESSUNO) ha mai mosso un dito per toglierla, capisco i partiti maggiori che rappresentano la destra e che hanno e stanno governando il nostro Paese da 25 anni, ma mai mi sarei aspettato che i partiti che rappresentano la sinistra (RC * SEL) non prendessero a cuore questa che è stata la riforma più vergognosa del nostro millennio.
Probabilmente ha ragione qualche mio parente “abbiamo – ho creduto in sogno sbagliato”, questa riforma (che sarà abolita) è stata una riforma di cui tutti ne hanno parlato ma nessuno (tranne la Lega) si è preso la briga di toglierla, avevo riposto anche la speranza su Cinquestelle, ma dalle ultime “dichiarazioni” di Grillo mi è sembrato che lo stesso stia “distruggendo la sua creatura” percorrendo vie che non sono riuscito a comprendere.
Non sono un fans della Lega, ma qualcuno che rappresenta i due partiti di sinistra* che ho citato sopra vuole spiegarmi perché ho sempre visto i gazebo di “Salvini” nelle piazze a raccogliere firme per questo referendum? E sempre qualcuno* mi vuole spiegare gentilmente chi dovrò votare alle prossime elezioni? Non mi resta che ringraziare la Lega per la sua azione intrapresa in tal senso, abolire la riforma Fornero darà uno slancio non indifferente all’occupazione, i nostri figli cominceranno a lavorare e insieme a noi avranno una vita dignitosa. C’erano solo 2 cose da fare per far ripartire l’ Italia, la prima era proprio l’ annullamento della riforma delle pensioni, la seconda era costruire nuove carceri ma tutti si sono ben guardati dal farlo per motivi che sono sotto gli occhi di tutti – tutti i giorni.
Se volete dire qualcosa di vostro, magari avete sentito questa notizia (non troppo propagandata) o correggere quanto da me scritto vi invito a farlo. Grazie, e scusate lo sfogo personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*