Pentole, materassi, erbe e detersivi: la solita “catena”

Pentole, materassi, erbe e detersivi: la solita “catena”Nel titolo del post ho preso in “esame” le pentole, erbe, materassi ecc.… In realtà la vendita a domicilio tramite le famigerate “dimostrazioni” riguarda probabilmente molti altri prodotti ma elencarli tutti non avrebbe senso e comunque sarebbe molto noioso per chi legge. Era molto che volevo scrivere qualcosa a proposito di questo “fenomeno” delle vendite a domicilio che ormai da molti anni è in uso nel nostro Paese, non solo, oltre a ad essere un lavoro abbastanza “remunerativo” ovviamente per pochi (quelli che stanno “dietro le quinte”), il fenomeno stesso si sta espandendo sempre di più.
Alzi la mano qualcuno che non si visto fare delle richieste “strane” da parte di qualche parente o amico intimo, richieste del tipo: “vorrei organizzare a casa tua una riunione per dimostrare come si sta bene e si spende poco quando si cucina con le pentole di una famosa azienda; oppure per far vedere come si dimagrisce in fretta e stare bene bevendo le “tisane alle erbe” di questa fantastica ditta”.
Quanto scritto tra virgolette è solo un esempio, non ricordo esattamente come avviene “l’ approccio” ma sta di fatto che le persone che devono assistere alla dimostrazione le dovete trovare voi (se qualcosa non è cambiato), in buona sostanza la vostra abitazione diventa una sorta di “negozio day”, in cambio dell’ ospitalità l’ azienda (nella persona del vostro amico/parente) vi fa omaggio di qualche coltello per affettare il salame, oppure di una tisana alle erbe aromatiche.
Fin qui ci può stare, dare una mano a qualche amico o parente non credo dispiaccia a nessuno, il fatto è che i problemi (se così vogliamo chiamarli) arrivano dopo; ho assistito anche io a qualcuna di queste dimostrazioni (in parte sono anche divertenti) certo è che alla fine molti “ospiti” rimangono delusi, nel senso che il “rappresentante” che effettua la dimostrazione degli articoli chiede a tutti i partecipanti un’ incontro privato a casa loro per una sorta di “intervista” che altro non è la classica offerta di vendita.
Ho perso qualche amico e viceversa per questo motivo, il fatto è che gli ospiti si “fidano” del padrone di casa è a volte accettano la famigerata intervista per non sembrare scortesi ma qualcuno di loro non vi saluterà più o lo farà in maniera “fredda”.
Uno dei punti vincenti (forse il primo) di questi “dimostratori” sta nel sapere convincere le persone, un rappresentante di prodotti che vengono venduti in questo contesto deve essere (a mio avviso) “convincente ma non insistente”.
Veniamo alla parte più “interessante”: oramai quasi tutti sono al corrente di come vengono venduti questi prodotti, io stesso negli ultimi anni ho rifiutato diverse proposte sia come “dimostratore”, sia come “ospitante” le dimostrazioni stesse, quelli che mi conoscono e fanno questo tipo di attività sanno come la penso e ormai si guardano bene dal chiedermelo. I prodotti che vengono venduti in questo genere di attività sono a dir poco di alta qualità, il vero problema è il prezzo, impensabile venderli tramite i normali “canali” (negozi – supermercati) si è scelto questo tipo di vendita appositamente (si crea qualche posto di lavoro) ma in realtà chi ci guadagna (bene) è sempre quello/quelli che sono riusciti con pazienza e convinzione a trovare diverse persone che svolgano il ruolo di “dimostratori”.
I primi a cadere nella “rete” ovviamente sono i parenti che tuttavia per ragioni ovvie comprano sempre qualcosa, per poi passare agli amici, conoscenti ecc.… Come detto in precedenza chi fa questo genere di “dopo lavoro” guadagna pochissimo, per guadagnare qualcosa di “sostanzioso” deve a sua volta “ingaggiare” altri dimostratori più ne trova più il suo guadagno aumenta, i dimostratori ingaggiati a loro volta devo trovare altri dimostratori ecc.…
Ecco la famosa “Catena” che non si può “spezzare”. Allora, come detto poc’anzi i prodotti che vengono venduti tramite queste genere di “dimostrazioni” sono di ottima qualità, ma il loro problema principale è il prezzo, e non tutti possono permetterselo.
Una consiglio che mi sento di dare a questi neo Venditori/dimostratori: “dovete essere convincenti non insistenti”, sono 2 cose completamente diverse basta saperle “separare/mettere insieme”.
In questo blog probabilmente avrò scritto qualcosa del genere in passato ma ci sono più di 500 post e francamente non lo ricordo.
Voi avete mai assistito/ospitato qualche dimostrazione di prodotti a casa vostra, Oppure siete un “dimostratore/venditore”? Dite la vostra impressione a proposito lasciando un messaggio. Grazie.

One thought on “Pentole, materassi, erbe e detersivi: la solita “catena”

  1. I pareri in proposito sono discordanti, è vero si tratta di una catena ma è l’ unico modo per raccimolare qualcosa. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*