Montagnana, barista caccia clienti razzisti

Montagnana, barista caccia clienti razzistiLo spiacevole episodio arriva dalla bella e storica cittadina di Montagnana in provincia di Padova, Laura barista presso un bar del paese ha invitato una coppia che si era seduta ad un tavolo per consumare, ad andatesene, gli stessi qualche minuto prima avevano rifiutato di essere serviti da un cameriere di colore che sin da bambino risiedere nel posto. La bella azione di Laura ovviamente non è passata inosservato, attraverso il classico passaparola la vicenda è rimbalzata sul web, ed in particolare, è arrivata agli iscritti della pagina Facebook Montagnana 2.0 che si sono subito mobilitati per esprimere sostegno a Laura che aveva difeso il suo collega, consegnandogli un mazzo di fiori per il gesto di “quotidiana umanità”.
Un bel gesto quello di Laura, purtroppo, come spesso succede in queste occasioni, a volte questo genere di “notizia” viene fortemente strumentalizzato dai mass media fino a farla diventare un qualcosa di “diverso”.
E’ la stessa Laura, che attraverso un post proprio sulla pagina di Montagnana* 2.0 esprime il desiderio di non continuare a “strumentalizzare questi valori attraverso i social network, o quotidiani”.
Quanto scritto da Laura integralmente, lo trovate sulla pagina ufficiale del gruppo Facebook*, compresa anche la considerazione dell’amministratore Nicola C.
Spesso questo genere di avvenimenti suscitano molto scalpore, tuttavia, non è il solo, a volte “piccoli gesti” come quello di Laura sono fatti quotidianamente, e senza che ci sia un gran parlare.
Siamo d’accordo con Laura su quanto da lei espresso, tuttavia, e sopratutto in questi ultimi anni, ci è sembrato che nel nostro Paese, sia cresciuta “l’insofferenza” verso le persone di colore; questo “disagio” andrebbe evidenziato il più possibile, affinché si possa trovare un giorno un punto d’incontro per una “convivenza” migliore, sperando sopratutto che, i media non “storpino” quello che dovrebbe essere il normale andamento della “storia”.
Vi invito a lasciare un messaggio se vi va di commentare quanto scritto, oppure se volete correggere eventuali errori; altrimenti, se avete altri particolari su questi gesti di “quotidiana umanità”, e volete dire la vostra potrete “completare” questo post con i vostri messaggi. Grazie a voi tutti, e grazie a Laura.

Il video non ha nessun nesso con quanto scritto, è solo un’esempio

2 thoughts on “Montagnana, barista caccia clienti razzisti

  1. Ben fatto, persone cosi che hanno mentalità retrograde vanno solo allontanati, non meritano di stare in pubblico

  2. Ma se non voleva dare risalto a quello che è successo, perché si è fatta intervistare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*