Miss Venice Beach 2017 Aurora Arrigoni conquista Jesolo

Piazza Milano gremita di pubblico. Sedici le splendide ragazze in gara. In giuria nomi prestigiosi del giornalismo veneziano, imprenditoriale, e il Sindaco di Jesolo Valerio Zoggia. La splendida Elisa Bagordo in gran forma. Aurora Arrigoni è Miss Bagghy.

Grande successo per “Miss Venice Beach 2017”, la prima selezione della settima edizione dell’evento più seguito dell’estate, è partita anche quest’anno da Piazza Milano a Jesolo, grande meta di turismo internazionale del litorale adriatico. Ben sedici le ragazze che si sono messe in gioco sulla passerella, sfilando con abiti eleganti, e con i bikini di Paradise Beachwear, raccontando loro stesse le varie ambizioni di ognuna, e per raggiungere la finale di domenica 10 Settembre a Ca’ Vendramin Calergi, storico palazzo veneziano e sede del Casinò di Venezia.

A portarsi a casa la vittoria è stata Aurora Arrigoni di Mogliano Veneto, 18 anni con 122 punti, che si è aggiudica la corona e il titolo di “Miss Bagghy”. A seguire Cristina Vacarciuc, che si aggiudica il secondo posto con 113 punti e il titolo di “Miss Paradise Beachwear”, terza posizione invece per Elena Bragato 17 anni di Eraclea con il titolo di “Miss Coraya”.

In giuria il sindaco rieletto di Jesolo Valerio Zoggia, Linda Pani “Miss venice beach 2015”, Fabio Bettiol titolare dell’azienda “Il Caseificio di Roncade” e l’assessore al turismo Flavia Pastò.

La serata è iniziata con lo show cooking diretto dallo chef Anna Maria Pellegrino, presidente dell’associazione food blogger Italia e chef FIC (Federazione Italiana Cuochi), che ha stregato il pubblico con tre ricette speciali a base di carne a marchio QV offerta dall’associazione UNICARVE di Padova, i prodotti del mare Coraya e il radicchio di Chioggia a marchio IGP del mercato ortofrutticolo di Chioggia, uniti ai deliziosi prodotti caseari de “Il Caseificio di Roncade”.

Le ragazze hanno sfilato con i coloratissimi costumi del brand “Paradice Beachwear” e le borse “Bagghy”, orgoglio dell’artigianato made in Italy, attraverso la nuova collezione art&fashion firmate dall’artista Peter Terrin.

Da non ignorare il tema della serata: ispirandosi a “Cinquanta sfumature di nero”, le ragazze hanno interpretato in passerella il film cult (dall’omonimo romanzo della scrittrice inglese Erika L. James), in lunghi abiti neri, e le creazioni degli hair stylist “Zoccarato” di Piazza Milano, lasciando la platea a bocca aperta.

Ad incantare il pubblico la padrona di casa, organizzatrice e conduttrice dell’evento, Elisa Bagordo showgirl veneziana in abito nero e tulle creato ad hoc dalla stilista Annamaria Pettrone di Treviso. Sul palco anche Federica Driusso, Miss Venice Beach 2016, ha sfilato con una delle creazioni di Annamaria accompagnata alla corona in swarovski firmata Mi.May jewels e lo scettro della scuola del vetro “Abate Zanetti” di Murano.

Insieme a Federica anche Giorgia Zulian, Miss vincitrice della tappa di Jesolo nel 2016, Linda Pani MissVeniceBeach2015 e Katia Cosmo talent scout del concorso, portando sotto i riflettori tutti gli scettri delle passate edizioni.

Impeccabile il corpo di ballo “Es Dance” che ha intrattenuto e stupito il pubblico grazie alle sensualissime coreografie di Sara Giurin insieme alle musiche del Dj Andrea Bacciolo.

Grande novità quest’anno con la fascia messa in palio da Radio Stereocittà attraverso l’hashtag #stereocittà #missvenicebeach grazie ai video condivisi sui social dalle miss in gara.

Da ricordare la votazione on line sul sito ufficiale del concorso www.missvenicebeach.it dove la più votata avrà il diritto di partecipare alla finale dell’evento al Casinò di Venezia.

Come di consueto, i fotografi si sfidano a colpi di like anche in questa edizione. Lo scatto più votato sulla pagina Facebook di “MissVeniceBeach” diventerà fotografo ufficiale del calendario 2018, ad aprire la sfida sono stati Marco Serena e Armando Toniolo.

In Piazza Milano anche 2 componenti del canale YouTube “GidiferroTeam”, grazie al quale è possibile visionare l’intera serata.

Commenti aperti. Se volete correggere eventuali errori vi invitiamo a lasciare un messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*