Le strisce blu, a Mira non si pagano più

Le strisce blu, a Mira non si pagano piùArriva direttamente dall’Amministrazione comunale di Mira in provincia di Venezia la decisione di cessare la riscossione del pagamento sulle auto in sosta nei parcheggi contrassegnati con le famigerate “strisce blu”; il pagamento della sosta su questi parcheggi, è inattivo già dal mese di Ottobre, tuttavia, molti cittadini non si fidano di lasciare l’auto in sosta in quanto i parcheggi sono delimitati ancora con la vecchia vernice blu, questo particolare è stato oggetto di molte polemiche, ma a quanto sembra, nel prossimo mese di Dicembre tutto dovrebbe tornare come molti anni fa, con i parcheggi segnalati dalle strisce bianche.
La decisione dell’Amministrazione comunale di rendere di nuovo liberi i parcheggi che prima erano a pagamento, potrebbe creare un “precedente” a cui tutti i comuni dovrebbero (doverebbero – condizionale d’obbligo) aderire, ma probabilmente questo comporterebbe un minore introito nelle casse comunali, sopratutto nelle gradi realtà municipali.
Non erano molti i parcheggi delimitati dalle strisce blu a Mira, meno di 300, sicuramente, il costo della manutenzione, unito alle spese per le macchinette dei ticket, hanno fatto si che l’Amministrazione prendesse una saggia decisione, togliendo definitivamente il balzello “stradale”. Al loro posto (anche se gratuito), potrebbe essere introdotta una sosta con disco orario.
Quella delle strisce blu, era, ed è tuttora, una delle “tasse” più odiate dagli italiani; all’epoca dei fatti, quando si decise di introdurre questa gabella quasi nessuno protesto, in primis perché il costo era irrisorio, poi dal fatto che erano state fatte molte proteste in tutta Italia per la mancanza dei parcheggi. Come di consueto non si provvedette ad ampliare i parcheggi pubblici, ma si colorarono di blu la maggior parte di quelli esistenti, facendo pagare al cittadino quello che già aveva pagato in precedenza sotto forma di tasse.
L’amministrazione comunale di Mira, guidata dal sindaco Alvise Maniero (CinqueStelle), con questa decisione ha dato prova di amministrare in modo serio, evitando spese che, a volte sono superiori ai guadagni.
Se volete commentare (e mi auguro lo facciate), o, correggere quanto scritto, oppure se qualcuno ha notizie più recenti su questa decisione dell’Amministrazione comunale di Mira, di rimuovere le strisce blu, e vuole aggiungerli a seguito del post, lo invito a lasciare un messaggio. Grazie.

Il filmano è estraneo a quanto scritto, tuttavia, da l’idea di quanto sono “odiate” le strisce blu nei parcheggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*