Le Badanti d’ Italia, “calore” per tutti

Le Badanti d' Italia, "calore" per tuttiSono coinvolto emotivamente in questo post ma tranquilli, non sono ancora arrivato al punto di avere bisogno di una “badante”. Sentivo la necessità di scrivere qualcosa su quelli che sono i nuovi lavori in Italia, e visto che di recente sto andando a trovare in ospedale alcuni parenti ho conosciuto qualcuna di queste nuove “figure” professionali. Ma in realtà chi sono le badanti? Sono persone (nella maggior parte dei casi Donne) che si prendono cura delle persone che necessitano di assistenza continua, quello che ho potuto constatare e che la maggior parte (per non dire tutte) sono di nazionalità straniera Romene, Moldave, Ucraine, Russe, e qualche Polacca, di Italiane credo ci siano ma negli ospedali in cui mi sono recato non ne ho vista nessuna.
È un lavoro “umile” ma che richiede una grande professionalità, forza d’ animo, nonché fisica; ne ho viste di diverse età, e circa il 70% hanno superato i 50 anni, ma ci sono anche quelle molto giovani (all’incirca sui 30 anni). Queste che “noi” abbiamo “battezzato” badanti, si prendono cura amorevolmente delle persone anziane sia a casa che negli ospedali, come detto in precedenza non è un lavoro da prendere alla leggera, spesso si trovano a dover affrontare situazioni “delicate”, sono molto gentili e parlano sempre sottovoce, non abbandonano mai il loro assistito tranne nei momenti in cui sono “allontanate” per esigenze mediche, e vanno a fare una pausa solo quando arriva qualche famigliare del “malato”. Per loro l’ assistito viene prima di tutto.
Ho chiesto ad una di loro come trovano questo genere di lavoro, e se ci sono agenzie dove vengono gestite queste varie forme di assistenza, lei mi ha risposto dicendo che sicuramente le agenzie in questione esistono, ma la maggior parte di loro trova questo lavoro per “passa parola”, e spesso oltre ad essere della stessa nazionalità sono anche parenti.
Queste badanti vengono nella maggior parte assunte da famiglie che per vari motivi non posso stare costantemente ad assistere il loro caro perché molto impegnati in altre faccende.
Francamente non me la sono sentita di chiede quanto guadagnano, non volevo essere “indelicato”, ma quello che posso affermare con certezza e che fanno un lavoro che non è da tutti (notte e giorno), e a volte anche molto “stancante” soprattutto quando il malato non è autosufficiente, senza contare che molte di loro sono sposate e hanno una famiglia con figli.
Credo che questo basti per quello che chiedono. Ovviamente dico questo basandomi su le Badanti, quelle che ho conosciuto di persona, ma sicuramente in mezzo a loro c’è sempre qualche “pecora nera”, ma questo succede anche nelle migliori famiglie.
Quando le vedete salutatele (non vi costa nulla) loro vi risponderanno sempre! Avete da dire qualcosa? Ditelo! Grazie.

3 thoughts on “Le Badanti d’ Italia, “calore” per tutti

  1. Io sono una badante, non è molto facile il nostro servizio è molto faticoso in certi momenti della giornata. Grazie comunque.

  2. a me non sembra che siano tanto cortesi, quelle con cui ho avuto a che fare erano tutte scontrose

  3. Sono d’ accordo, ma si deve stare attenti in giro ci sono tante truffatrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*