La crisi economica avanza, ma i supermercati “raddoppiano”

La crisi economica avanza, ma i supermercati raddoppianoFrancamente non riesco a rendermi conto di come “funzionano” alcune cose nel nostro paese, evidentemente non ho la mente allenata per certi “pensieri”. Quello che voglio dire, e che di recente sto assistendo a quello che potrei definire un “secondo boom economico” altra spiegazione non so darmi, evidentemente “qualcuno sa qualcosa” un qualcosa che dovrebbe succedere in un futuro breve e allora si dà da fare per essere pronto quando questo ritorno agli acquisti diventerà di nuovo una cosa normale (normale fino a qualche decennio fa). 
Non ho notizie da altre province del Veneto, e tanto meno da altre Regioni Italiane, ma qui in provincia di Venezia è ormai un dato di fatto, la crisi sta “avanzando” giorno per giorno ma quello che mi lascia veramente perplesso è il fatto che gli Ipermercati sono in aumento in modo impressionate. Li stanno costruendo dappertutto, e dove manca lo spazio necessario a farne dei nuovi si provvede ampliando quelli esistenti.
Evidentemente come detto in precedenza “qualcuno” già sa che la crisi economica finirà a breve, e i supermercati saranno presi di nuovo “d’ assalto” dai cittadini che ritorneranno a fare gli acquisti, questo giustificherebbe gli enormi “investimenti” che si fanno su questo settore, altrimenti ci troviamo di fronte ad investitori che stanno rischiando molto, perché se la crisi economica continua nel tempo, chi ha creduto in queste costruzioni rischia di perdere molto denaro.
Impensabile sapere da dove provengono tutti i soldi necessari a questi scopi, ma ormai di contraddizioni il “mondo” è pieno, se alcune squadre di calcio possono spendere 100 milioni di euro per acquistare un calciatore, allora le contraddizioni diventano un paradosso.
Per gli affari i soldi ci sono sempre stati, ma per assumere i disoccupati no! Io spero, anzi mi auguro che le “cose” nel nostro paese ritornino come negli ultimi anni ’80, prima che il P.C.I. cambiasse nome (anche se avevano già cominciato a rosicchiarlo dall’ interno diversi anni prima), a quel tempo gli industriali che oggi sono scomparsi, volevano bene alle loro aziende, e agli operai; quelli che si sono succeduti durante questi ultimi anni non riesco a capire che vogliono fare, o per meglio dire cosa vogliono fare!
Le aziende chiudono continuamente perché sono in crisi, ma i supermercati “raddoppiano”, chi andrà a fare la spesa? A voi la risposta, e se la sapete ditela!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*