L’ Europa che vorrei! Di Mario Bonesi

L’ Europa che vorrei! Di Mario BonesiNon è questa l’ Europa che vorrei lo posso dire tranquillamente e “firmarlo con il sangue”. No! Non è questa l’ Europa che avevo immaginato quando da ragazzo sentii per la prima volta parlare degli Stati Uniti D’ Europa. In tutta sincerità non ricordo chi e quando ebbe l’ idea di formare un Europa unita con tutti gli stati che avrebbero avuto la stessa moneta ma francamente credo che non l ‘avesse immaginata così. Un Europa che mi/condanna decine di milioni di persone alla “povertà” e senza futuro credo che non la voglia nessuno, o almeno non la vuole la gente “onesta” e rispettosa degli altri, questa che ora è di “scena” è l’ Europa dei soliti noti, che sicuramente hanno fatto come al solito quando c’è di mezzo un grande progetto per tutti, riescono sempre a farselo proprio e a ricavarne tutto il profitto che andrebbe diviso equamente.
Non è l’ Europa che vorrei questa, o forse dovrei dire l’ Italia che vorrei? E già, siamo ormai allo “scarica barile” Europeo, che tutti i governi d’ Europa usano per nascondere (chi più chi meno) le loro incapacità per fare del buon governo.
“E’ l’ Europa che c’è lo chiede” queste sono ormai diventate le parole che negli ultimi anni vanno più di moda in particolar modo quando ci sono da fare delle leggi impopolari per ripianare i danni provocati da incompetenti e corrotti che non hanno scrupoli quando si tratta di interessi personali, e che poi sono gli stessi che si aumentano i premi per aver rovinato l’ economia del proprio paese.
In Europa, in questa Europa chi comanda si fa le leggi, chi ha i soldi non le rispetta; nel peggiore dei casi c’è sempre qualche “amico” che provvede. “ E’ l’ Europa che c’è lo chiede”, sono queste le affermazioni di quelli che per salvaguardare interessi “forti” (persone messe li appositamente), ti “rubano” la vecchiaia facendoti lavorare molti anni in più per salvaguardare la loro di pensione (quella d’ oro), che ovviamente non meritano, perché mi scuserete, ma francamente premiare chi e per quale motivo visto che siamo in questo stato che è ormai si trova in punto senza ritorno, un disastro sociale senza precedenti con danni che neanche una guerra mondiale provoca!
L’ Europa che vorrei esiste? Si! Ma non è questa, non è questa! L’ Europa che io voglio è quella dove ogni cittadino vive dignitosamente nel rispetto reciproco, senza personaggi che mi vogliono obbligare a lavorare per loro fino alla fine dei “miei” giorni, con scuse “Europee” come lo Spread che si è alzato, e il futuro dei mie/nostri figli che sono diventati i disoccupati europei per eccellenza.
Non è questa L’ Europa che vorrei! se volete aggiungere altro, o dare la vostra opinione su quanto da me scritto vi invito a lasciare un messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*