Infarto con la prostituta, settantenne muore a Mira

Infarto con la prostituta, settantenne muore a MiraQuella che doveva essere una serata di Domenica, trasgredendo in compagnia di una prostituta si è rivelata fatale per un settantenne di Mestre, l’uomo colto da malore, proprio nel mentre del rapporto sessuale nei pressi dell’idrovia Padova-Venezia in zona di Mira, è poi deceduto probabilmente a causa di un infarto; a nulla sono serviti i soccorsi chiami dalla stessa donna, i sanitari giunti sul posto hanno cercato di rianimarlo, ma per l’anziano non c’è stato nulla da fare, ai sanitari del 118 non è rimasto altro che constatare il decesso.

Secondo quanto riportato dal Gazzettino di Venezia (qui), la vittima era un artigiano di Mestre, che per passare la serata di Domenica 5 Giugno, il più piacevole possibile, aveva deciso di recarsi in zona idrovia a Mira, dove è noto che in quel tratto di Romea, “bazzicano” diverse prostitute; erano circa le ore 22 quando l’uomo ha avuto il malore, che lo ha portato al decesso.
Spesso per gli anziani che hanno bisogno di qualche ora di “affetto”, diventa alquanto comprensibile se gli stessi si rivolgono alle “mercenarie del sesso”, anche in questo caso, purtroppo, con il drammatico epilogo finale.
Se volete commentare (e mi auguro lo facciate), o, correggere quanto scritto, oppure se conoscete altri particolari sul decesso dell’anziano artigiano di Mestre, e volete aggiungerli nel post, vi invito a lasciare un vostro messaggio. Grazie.

Il video è solo di esempio, non ha nulla a che vedere con i fatti scritti nel post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*