Incidenti Stradali: se gli altri sbagliano tu aiutali

Incidenti Stradali: se gli altri sbagliano tu aiutaliFaccio una premessa prima di parlarvi di questo video che ho rinvenuto su YouTube qualche giorno fa, in buona sostanza è uno spot per sensibilizzare gli automobilisti che si mettono alla guida e che potrebbero evitare incidenti riducendo la velocità della loro auto, lo spot prodotto nel Gennaio 2014 da una agenzia governativa (NZ Transport Agency) per la sicurezza stradale della Nuova Zelanda si chiama (in inglese) Speed ad – Mistakes ed è molto incisivo anche se per meglio “capirlo” vi consiglio di guardarlo almeno 2 volte.
Torniamo alla premessa di cui sopra, mio fratello abita da molti anni nel Regno Unito ed ogni tanto mi scrive informandomi di come vanno le cose nel Paese della Regina, lui, mi assicura che gli Inglesi sono sostanzialmente disciplinati alla guida delle loro auto, quello che però ha colpito maggiormente la sua attenzione è stato il vedere gli automobilisti che quando sei un po’ in difficolta (*parcheggio, uscire da una stradina, oppure fare retromarcia ecc.…) loro si fermano o rallentato per agevolarti. Quasi impossibile vederlo nel nostro Paese, in circa 40 anni di guida vi posso assicurare che questo genere di “*aiuti” li posso contare sulle dita di una mano e forse “avanzo” qualche dito libero.
Quello che maggiormente ho visto per le nostre strade è sempre stato un continuo suonare di clacson in situazioni più disparate ma di rallentare per farti passare, o altre situazioni che richiederebbero almeno una riduzione della velocità non se ne parla neanche.
Il video che vi invito a vedere è totalmente in Inglese, ed è linkato direttamente sul canale dell’ agenzia, avevo rinvenuto su qualche sito italiano lo stesso spot con i sottotitoli ma ho preferito evitarlo in quanto gli stessi violano il copyright e potrebbero ben presto essere rimossi.
Vi posso tuttavia dare una breve descrizione della trama: due uomini che nel surreale, poco prima d’ impattare in uno spaventoso incidente, hanno la possibilità di parlarsi. Uno è un papà che troppo precipitosamente, esce da uno stop senza quasi guardare se sopraggiungono auto, l’altro un uomo la cui velocità è abbastanza elevata. Il padre di famiglia chiede scusa perché pensava di fare in tempo a passare e dice all’uomo di evitarlo, perché nel sedile posteriore ha suo figlio, ma purtroppo la risposta che riceve è: mi dispiace, non posso farci nulla sto andando troppo veloce. l’ auto di quest’ ultimo va oltre i cento KM orari, se avesse rispettato i limiti (almeno in prossimità di un’ incrocio) avrebbe potuto evitare l’ incidente.
Forse sarò il solito “blogger” che scrive parole tanto per scrivere, ma in questo caso mi sia consentito dire che nessuno deve pagare un errore con la propria vita. Quando guidiamo ci dobbiamo rendere conto che stiamo condividendo la strada con gli altri automobilisti, quindi, la velocità che decidiamo di tenere deve essere quella atta ad evitare qualsiasi errore soprattutto commesso da altri guidatori; il resto lo potete vedere voi stessi con i vostri occhi.
Potrei continuare a scrivere magari le solite raccomandazioni che comunque non servirebbero a molto, gli spot prodotti in questi ultimi anni non credo abbiano avuto il successo sperato, nel senso che le persone che guardano la tv, o su internet preferiscono vedere i soliti video “virali” il che mi trova parzialmente d’ accordo.
Per il resto “siamo tutti nelle mani di tutti, o forse dovrei dire nel piede (quello dell’ acceleratore)! Evitare gli incidenti? Si può fare! Voi che ne dite? Lasciate un vostro parere. Grazie.

https://youtu.be/bvLaTupw-hk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*