I manutentori, solo negli enti pubblici sono bravi

I manutentori, solo negli enti pubblici sono molto braviCome in tutte le voci di corridoio che girano “impazzite”  è molto probabile che sia così, ma non ne sono fermamente sicuro, anche perché chi lo ha detto che sono i più bravi? Ho ricevuto la protesta di Turiello (nome di fantasia), che di recente ha partecipato ad un concorso presso un “grosso” comune in provincia di Venezia, l’ ente in questione cercava 3 manutentori con esperienza minima di un’ anno presso l’ ente stesso, accompagnato da un diploma di corso ad indirizzo tecnico/manutentivo, in alternativa tre anni di esperienza in manutenzione presso altri enti, o comunque un diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico.
Purtroppo, Turiello ha solamente un diploma di un corso ad indirizzo informatico rilasciato dalla regione Veneto (che comunque prevede anche la manutenzione dei P.C), e circa un anno di manutenzioni varie presso altri enti pubblici.
Nulla da fare, purtroppo il “diplomino” non è valido, e così Turiello qualche giorno prima di Natale riceve una telefonata da una gentile signora impiegata del comune in questione che gli comunica di non presentarsi alle selezioni perché per via del diploma non sarebbe stato ammesso, e avrebbe perso solo tempo, a nulla sono valsi i 30 anni di esperienza presso ditte private di manutenzione, perché non sono certificati.
sono molto dispiaciuto per questo “limite” imposto nei concorsi pubblici, e sono andato a trovare informazioni a riguardo e utili a capire perché questa “discriminazione”.
sostanzialmente la manutenzione sia che si tratti di edifici pubblici, che privati è la stessa, le norme antinfortunistiche sono uguali (salvo poi metterle in atto), nel caso di Turiello,  manca solo la certificazione che attesta la sua effettiva esperienza nel campo in questione cioè la manutenzione.
Eventuali dichiarazioni firmate del datore di lavoro non valgono un “fico secco” in questo caso, e francamente non sono riuscito a capire il perché.  Mi aspetto che mi facciate delle considerazioni a riguardo. Grazie.
Se volete commentare (e mi auguro lo facciate), o, correggere quanto scritto, oppure se avete altri particolari sui concorsi pubblici, e volete aggiungere altri particolari a seguito del post, vi invito a lasciare un vostro messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*