Gratta e vince 10.000 euro. Mira Venezia

 Gratta-e-vince-10.000-euro.-Mira-VeneziaPiazza Vecchia di Mira in provincia di Venezia è stata “baciata” dalla fortuna, e più precisamente nella Tabaccheria-Articoli da Regalo “Pantera Rosa” situata proprio nelle immediate vicinanze di quella che è la piazza centrale della “piccola” frazione Mirese. La notizia (se cosi vogliamo chiamarla) è di alcune settimane fa, esattamente del 5 Ottobre 2013 un’ anonimo cliente entra e acquista un biglietto gratta e vinci denominato Mega Miliardario e ha la bella sorpresa di vincere la discreta somma di 10.000 euro che in questi tempi di crisi economica risulta essere non di poco conto.
Non è la prima volta che Piazza Vecchia viene “visitata” dalla dea bendata, voglio ricordare che alcuni anni addietro presso il bar che si trova vicino all’edicola un altro fortunato (anonimo) vincitore, ha incassato con il gioco del Super Enalotto la bellezza di 6 milioni di euro centrando il famigerato 6.
Ma cosa accade in caso di vincite sostanziali al “gratta e vinci”, e soprattutto come si incassa la vincita? Mi sono fatto spiegare dai gestori della tabaccheria fortunata tutta la prassi che comunque risulta essere abbastanza semplice, in caso di piccole vincite il premio viene distribuito direttamente dal gestore del negozio dove è stata vinta la somma, se la vincita raggiunge e supera un determinato importo, allora scatta una procedura di incasso presso la banca più vicina abilitata a distribuire il premio (che il fortunato vincitore potrà ritirare immediatamente), solo in caso di importi “consistenti” la richiesta della vincita deve essere fatta direttamente ai Monopoli di Stato che in seguito provvederà (dopo le verifiche necessarie) ad inoltrare la somma vinta presso la banca indicata dal vincitore.
Come accennato prima, non è la prima volta che il negozio in questione risulta essere “fortunato” piccole, e medie vincite sono all’ordine del giorno, da tenere presente come dicono i proprietari che non tutti vogliono far sapere che hanno realizzato vincite consistenti e quindi si allontanano con il biglietto vincente in tasca, salvo poi incassare la somma utilizzando altri “canali” tipo la “propria” banca, e senza farlo sapere in giro.
Come tutti sanno la crisi economica sta ormai diventando insostenibile, con milioni di persone che hanno perso il proprio lavoro, per alcuni, questi “gratta e vinci” rappresentano una fonte di sopravvivenza (anche se le vincite sono molto basse), e io mi auguro che i 10.000 euro vinti di recente a Piazza Vecchia di Mira siano “andati” ad un “bisognoso”, anche se mi contraddico dicendo che “Dio non aiuta i disperati” una frase che ricordo fin da quando ero bambino (che ho sentito dire ad un anziano dell’ epoca, più di 45 anni fa).
Ricordatevi che il gioco può causare dipendenza. Il video offerto a seguito di questo articolo è solo un esempio, non ha nulla in comune con la vincita a Piazza Vecchia di Mira. Se avete commenti da fare scrivete il vostro messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*