Giada Casellato, quando fascino e bellezza sposano l’eleganza

Mettetevi comodi, era tanto che non davo un dieci, ed erano anni che non scrivevo un’editoriale per una Modella. Si avete capito bene, ho scritto Modella, perché Giada lo è! Attenzione, non confondetevi con la Miss, Giada può fare entrambe le due cose. Forse lei non lo sa ancora, ma se la guardate mentre sfila, vi accorgerete che, la sua classe è un po superiore. Non voglio fare la differenza per nessuna ragazza, come scritto in precedenza diversi anni fa, per me sarebbero tutte Miss Italia.

E’ una questione di sensazione, a volte resta tale, raramente è una certezza. Giada mi ha affascinato, mi ha dato quella “sensazione” che mi ha fatto prendere una “scossa” tremenda, a tutti i fotografi succede fidatevi e quando accade sono “guai seri”. Nessuno può fare nulla, è cento volte più forte di un normale “innamoramento”, è qualcosa che va oltre, si vede solo “lei”, sembra che il pulsante della camera funzioni solo quando c’è lei inquadrata. Insomma, si chiama “innamoramento professionale” (termine che ho coniato di recente).

Chi è Giada Casellato? Sono lontanissimi i tempi in cui scrivevo senza sapere nulla di una ragazza, forse era più reale come racconto, ma in qualche caso ho frainteso di brutto, e non è detto che anche con Giada non stia sbagliando. Forse, lei, leggendo quanto sto scrivendo riderà, ma per me è importate dirlo, e sopratutto voglio che lo sappiate anche voi.

Chi è Giada Casellato? Potrei scrivere ”e che ne so”, ma non posso farlo. Di Giada potrei dire che la conosco da tanti anni, in realtà è solo qualche mese. Giada è simpatica a prescindere se è allegra o triste, è una bella figliola alta un metro e settantasei centimetri, credo sia castana ed ha tutte le “cose” a posto. Stop non vi posso dire nulla, so solo questo.

C’è un particolare non di poco conto che devo dirvi, è stata lei a “vedermi”, mi ha semplicemente detto “ciao Mario”, io mi sono voltato ma non sono riuscito a vedergli il viso ma, mi sono rimasti impressi la sua voce “angelica” e i suoi capelli. Io non saprò mai come ringraziarla, mi ha fatto dimenticare una brutta esperienza che avevo avuto qualche anno prima con un’altra ragazza della sua età. Non so divi come ha fatto però ha funzionato. Giada è stato qualcuno a mandarmela, qualcuno che aveva visto che ero in difficoltà.

Sono riuscito a fargli qualche foto, sono immagini di un concorso proprio nel giorno che mi ha salutato. In futuro, è questa per me sarà la parte più difficile, gli chiederò se posso “seguirla” ma ho quella brutta sensazione che mi dica di no. Intendiamoci anche le mie sensazioni tante volte sono sbagliate, però mi viene da pensare al perché, una ragazza “notevole” come Giada, possa farsi “seguire” da un perfetto sconosciuto e tra l’altro vecchio. Comunque ci provo, ma perdonatemi non vi dirò com’è andata. Sia in positivo, sia in negativo cercherò di tenerlo nascosto.

Non so dirvi come andrà, ne come si metteranno le cose in futuro. Dopo quello che mi è successo, ora sto molto attento a certi particolari, guardo qualsiasi cosa, non posso più permettermi una seconda delusione, non ce la farei.

Qualcuno tempo fa, ha scritto da qualche parte che: “sono come un bambino”. E’ vero fidatevi lo sono, mi affeziono molto presto alle persone e non so dirvi se questo è un pregio oppure un difetto, ma sono fatto così e non voglio cambiare giusto o sbagliato che sia.

Non so molto di Giada. Intanto ha vinto una fascia in un concorso, ma spero che in seguito ne vinca altre, da come la vedo, da come sento, per me è una ragazza vincente, come ho scritto sopra ha tutte le carte in regola per esserlo, ma la mia potrebbe essere una valutazione soggettiva.

Termino qui, dovrei scrive un finale ad effetto come il mio solito, ma è meglio tenere “i piedi per terra” non voglio illudermi, non voglio farmi male ancora. Di Giada però posso dirvi che, “è la decima meraviglia del Mondo”. Devo ancora dirglielo, ma su su questo ci metto le mani sul fuoco, non una mano ma tutte e due.

Non dite nulla a Giada, questo post non lo condivido, se vi capiterà in futuro di leggerlo non ditele nulla, non so ancora come la prenderebbe. Vi invito a guardare il filmato, ho solo questo per il momento. Valutate voi ora, io la mia scelta l’ho già fatta! mi resta solo un maledetto perché, Giada, dovrebbe dar retta ad un vecchio sessantenne nano. L’anima delle ragazze è in continua evoluzione, quello che percepiscono a 18 anni è molto diverso a 21 e sarà diverso a 25…… Io spero tanto che sia questo a fare la differenza, come mi auguro che Giada, mi veda con “occhi” diversi da come sono stato visto finora da altre.

Ciao Giada, grazie. Non ti conosco ancora bene però dal viso sembri (lo sei) una brava ragazza, non so se ci riesco……………ma, in ogni caso un “caffè” lo prendiamo. PS. ne aspetto uno da più di un’anno!

Commenti chiusi, scriveteli ma non li pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*