Franca Donaggio, scomparsa la Senatrice del popolo

Franca Donaggio, scomparsa la Senatrice del popoloFranca Donaggio (vero nome Cecilia) era nata a Venezia il 29 Gennaio 1947, laureata all’Università di Padova in scienze politiche, inizia la sua carriera a favore dei più bisognosi come sindacalista della Cgil diventando ben presto una persona molto stimata tanto ad essere la prima donna a diventare Segretario Provinciale della CGIL di Venezia, e in seguito segretaria regionale del Veneto. Franca era una persona schietta, e molto attenta ai problemi sociali.Giovanissima diventa dipendente all’Enel dove lavora e continua a studiare fino alla Laurea. Trasferitasi a Mira-Venezia, nel 2006, viene chiamata da Prodi che l’aveva notata e la volle come sottosegretario al ministero del Lavoro. Nel 2008 viene eletta Senatrice nel collegio del Veneto, ma non ha mai smesso di battersi per i più deboli.
Franca Donaggio è scomparsa Roma dove stava combattendo la sua ultima battaglia contro una malattia proprio il giorno di Capodanno, a fine Gennaio avrebbe compiuto 66 anni (troppo pochi per una persona buona).
Per quelli che come me hanno conosciuto Franca (anche se in qualche breve occasione), ricorderanno il suo impegno a favore delle classi più disagiate, e per i non autosufficienti.
I funerali di Franca Donaggio si sono svolti Sabato 5 Gennaio 2013, a Mira presso la chiesa di San Nicolò in Riviera Trentin, dove in una chiesa gremita a tal punto che si è reso necessario l’impianto audio esterno per far ascoltare la cerimonia  alla grande folla commossa, che si era riunita nel piazzale antistante per dare l’ ultimo saluto a Franca.
Alla funzione erano presenti numerose personalità del mondo politico Italiano. Di lei qualcuno ha detto: “era testarda come un mulo per tutte quelle idee in cui credeva” Ciao Franca e grazie del Tuo impegno a favore dei disoccupati Italiani.
Se volete aggiungere altro a quanto da me scritto vi invito a scrivere un messaggio. Grazie.

2 thoughts on “Franca Donaggio, scomparsa la Senatrice del popolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*