Finale Miss Italia 2022: assegnati i primi titoli

In attesa della finalissima di oggi 21 dicembre con l’elezione di “Miss Italia 2022, ieri sera a Roma, sono stati assegnati i titoli nazionali alle concorrenti. A seguito i loro nomi e la biografia.

Miss Rocchetta: Eleonora Lepore, 18 anni, nata e cresciuta a Roma fino all’età di 13 anni è residente a San Candido (BZ). _Iscritta alla facoltà trilingue (italiano, tedesco, inglese) di Scienze delle Comunicazioni e Cultura dell’Università di Bolzano, vorrebbe, in seguito, seguire un master in giornalismo sportivo. Si definisce solare, determinata e seria. Pratica sci agonistico a cui deve la determinazione, la disciplina e l’indipendenza. È inoltre iscritta al primo anno del corso maestri di sci. Ha vissuto situazioni che l’hanno fatta crescere: in primis il bullismo a Roma, poi il trasferimento di città in un ambiente completamente diverso da quello d’origine.

Miss Miluna: Federica Maini, 18 anni, di Roma. Modella con la passione per la danza e il canto. Partecipa a Miss Italia per superare la sua insicurezza e la timidezza, vorrebbe uscire dalla comfort zone nella quale si è rifugiata e crescere così dal punto di vista umano. Le piacerebbe trarne visibilità nel mondo della moda. Si definisce “testa dura, cuore morbido”. Ha raccontato di aver sempre sofferto per la sua magrezza e di aver subito bullismo verbale alle scuole medie, sia dai compagni sia dai professori. In passato ha fatto fatica ad accettarsi.

Miss Kissimo: Virginia Cavalieri, 18 anni, di Volania (FE). È studentessa alle superiori e segue il Concorso da quando era piccola. Vorrebbe vincere per sé stessa e per i propri genitori, che vorrebbe rendere orgogliosi della figlia. Ambisce al mondo della tv, vorrebbe lavorare come conduttrice o giornalista sportiva. Al nuovo governo chiede di attuare fin da subito misure concrete per la prevenzione e il contrasto della discriminazione di genere e della violenza sulle donne.

Miss Sport Givova: Noemi Pirozzi, 20 anni, di Qualiano (NA). Modella e ballerina, si definisce audace e si è iscritta a Miss Italia per la voglia di emergere. Particolarmente segnata, da piccola, dalla separazione dei genitori, ha avuto la forza di non abbattersi nei momenti più duri. Vorrebbe sfilare sulle passerelle dell’alta moda e si ritiene perseverante.

Miss Cinema: Carolina Vinci, 24 anni, di Arzachena (SS). Laureata in recitazione di primo livello, sogna di diventare un’attrice. Ama tutto ciò che gravita attorno al mondo del cinema e ritiene che Miss Italia possa aiutarla a realizzare il suo obiettivo. Ha recitato la sua prima parte all’età di 8 anni, quando fu notata da un casting director mentre danzava. Il suo punto fermo la famiglia che l’ha sempre sostenuta. Si ritiene una ragazza ottimista e determinata. Ama viaggiare e lo sport, in particolare il tennis che ha praticato a livello agonistico.

Miss Sorriso: Anna Tosoni, 23 anni, di Verona. Studia Comunicazione e nuovi media della moda. Dice di essere sempre stata “una persona molto espressiva, che riesce a trasmettere i propri sentimenti e i propri pensieri attraverso lo sguardo”. Si definisce molto determinata e alle volte testarda. Afferma che una miss una volta eletta deve innanzitutto sapere esattamente cosa andrà a rappresentare.

Miss Eleganza: Lavinia Abate, 18 anni, di Roma. È all’ultimo anno del liceo. Pratica danza da 12 anni e attualmente quella moderna/contemporanea. Studia composizione e ama cantare e creare musica. Vorrebbe diventare una cantautrice o una compositrice. Si definisce modesta, sensibile e trasparente. Ha dovuto indossare il busto per 5 anni: una condizione che l’ha segnata profondamente, rendendo la sua adolescenza difficile. Miss Italia le dà possibilità di dimostrare a sé stessa che la sua schiena non influisce sul suo aspetto estetico e di acquisire più sicurezza.

Miss Simpatia: Glelany Cavalcante, 28 anni, di origine brasiliana ma residente a Civitanova Marche. È sposata da 5 anni, lavora come modella e sta per laurearsi in Comunicazione pubblicitaria. A Miss Italia l’ha iscritta il marito, che l’ha sempre sostenuta nei momenti più difficili. Inizialmente la frenava il timore di essere fuori dagli schemi e dagli stereotipi dei concorsi di bellezza, “soprattutto perché – dice lei – ci sono concorrenti che hanno 10 anni meno di me”. Al prossimo governo vorrebbe chiedere provvedimenti che consentano alle donne di non dover più scegliere tra famiglia e carriera.

Miss Italia Social: Sara Pilla, 22 anni, di Venezia. È una delle uniche quattro donne gondoliere della laguna. Diplomata al liceo musicale con il flauto traverso come primo strumento e pianoforte come complementare, ha la musica nel sangue e continua a studiarla insieme a composizione, canto e interpretazione. La famiglia per lei è fondamentale e la definisce così: il papà è il “guerriero”, la mamma “l’artista”, la sorella Alice la “tuttofare”, il cagnolino il ‘fratellino’. Sogna una carriera nel mondo dello spettacolo, come cantautrice, modella e attrice per dare sfogo a tutta la sua passione e vuole sfruttare i social media per fare emergere le sue capacità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *