Festa della Donna 2014. La ricorrenza è divertimento

Festa della Donna 2014. La ricorrenza è divertimentoCi risiamo, ricorre oggi 8 Marzo 2014, La Giornata Internazionale della Donna, comunemente chiamata da tutti noi Festa della Donna. Se non fosse che questo genere di ricorrenze servono a ricordare sempre qualche avvenimento importante accaduto in passato, potrei dire che ormai ci troviamo difronte alle solite feste “americanizzate”, perlopiù “inventate” per aumentare gli incassi di commercianti e altre attività lavorative varie. Non è cosi, è
stata fatta molta confusione in passato, e nonostante l’ era digitale abbia accorciato i confini alcune notizie sembrano ormai essere destinate a diventare leggenda tanto che ormai nessuno o quasi, si è preso la briga di chiarire in modo definitivo e senza ombra di dubbio le origini di questa tradizionale festa in onore delle Donne a cui gli albori risalgono nel lontano 1909 negli Stati Uniti D’ America.
Io stesso che scrivo questo post credevo che l’ otto Marzo di ogni anno (festa della Donna) venisse ricordato come punto di riferimento per quello che era stato uno spaventoso incendio in una fabbrica di camice negli Stati Uniti dove persero la vita oltre 120 operaie, ma da quello che ho potuto leggere in rete, e comunque una tragedia successa realmente il 25 di Marzo 1911, ma non sembra che la giornata internazionale della Donna sia stata istituita per commemorare tale disgrazia.
Altre notizie più o meno da verificare voglio la giornata dell’ otto Marzo come ricordo per le violenze subite dalle Donne da parte della polizia durante alcuni scioperi e manifestazioni sindacali e comunque sempre negli Stati Uniti.
Per quanto io ne possa sapere e da quello che sono le notizie, la ricorrenza dell’ otto Marzo di ogni anno è stata istituita per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle Donne, sia le discriminazioni e le violenze a cui esse sono tuttora fatte oggetto in svariate parti del pianeta. In conclusione e secondo la mia modesta opinione, la ricorrenza per la festa delle Donne istituita l’ otto Marzo potrebbe essere una giornata dedicata alle Donne e non soltanto per ricordare le conquiste sindacali che ormai sono ridotte al minino grazie a quelli che negli ultimi anni si sono “girati dall’altra parte” mentre i nostri soliti governanti (a turno) li toglievano, ma potrebbe, anzi deve ricordare tutte le Donne che in qualche modo hanno dato la vita per quello che è un diritto sacrosanto di tutti noi, la Libertà!
In questo post ho voluto scrivere la parola Donna con la D maiuscola perché è la Donna stessa ad essere un punto fondamentale di ogni civiltà degna di questo nome, ma forse questo si dovrebbe ricordalo soprattutto a quelli che in tutti i tempi hanno considerato la Donna come essere inferiore dimenticando chi gli ha dato la vita. Quando tutto è nero Prendi un po’ di tempo per te, prendi un po’ di tempo per capire cosa ti succede intorno Prima sia troppo tardi. Se volete dare qualche opinione scrivete. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*