Ecoricicli Veritas, mille domande ma poche risposte

Ecoricicli Veritas, mille domande ma poche risposte Fermi tutti e facciamo una precisazione perché il titolo potrebbe trarre in inganno, non ho rivolto nessuna domanda di nessun genere alla direzione di Ecoricicli, ne tanto meno alla Veritas, mi sono solo rivolta a qualche sindacalista per avere chiarimenti in merito ad un concorso “bandito” da Ecoriclichi-Veritas molti mesi fa per dei diversi posti di lavoro, e sembra che le domande di adesione siano state oltre 900 (dato comunque da confermare). Scrivo questo post perché mi è giunta una lettera nella mia casella e-mail che è stata scritta da un disoccupato, ecco il testo:
Sono disoccupato da molti anni, e riesco a lavorare qualche mese all’anno grazie a qualche contratto da “precario”, mi informo continuamente tutti i giorni, cerco e busso a tutte le porte per trovare lavoro ma la situazione non serve descriverla, è sotto gli occhi di tutti, e peggiora di giorno in giorno se poi ci aggiungiamo anche l’ età la “faccenda” assume un “sapore di beffa! Comunque, molti mesi fa nel “mio cercare” trovai sul sito web della Veritas (municipalizzata del comune di Venezia e altri comuni) un bando di concorso relativo a personale lavorativo presso una “controllata”, la Ecoricicli con sede a Fusina, che si occupa di separare plastica, vetro, e alluminio (almeno credo); chiedo a qualche conoscente e amico maggiori informazioni e vengo a sapere che la suddetta azienda ricerca una discreto numero di addetti alla “separazione”, e decido così di fare la domanda per il concorso, e insieme a me anche alcuni parenti pure loro disoccupati. Ho consegnato personalmente tutta la documentazione necessaria richiesta da Ecoricicli i primi giorni di Aprile 2013, a tutt’oggi siamo a Fine Settembre (sono passati 6 mesi) non ho ricevuto nessuna risposta, sia negativa che positiva! Chiedo in “giro” fra altri che hanno aderito alla “chiamata” ma riesco ad avere informazioni da una sola persona che ha avuto parere sfavorevole, in pratica non è stato ritenuto idoneo alla mansione. La “cosa” mi ha lasciato al quanto stupito, perché il lavoro da svolgere risulta abbastanza semplice (almeno da quanto scritto nel bando di concorso, separare diversi tipi di materiale). Ora non so più come interpretare questo prolungato “silenzio”, probabilmente è positivo, ma quando mi daranno qualche “indicazione”, e soprattutto: mi faranno lavorare? Grazie per la cortese attenzione.
Io del blog non sono in grado di dare delucidazioni in merito a questa lettera, ma sicuramente chi di dovere avrà le sue buone ragioni per il “silenzio”.
Nel prossimo post riguardo a Veritas, vi posso dire che prenderò in considerazione un’ altra lettera di un disoccupato che aveva aderito in Febbraio 2013, a un non meglio precisato concorso da “postino” e di cui anche in questo caso non ha avuto più notizie.
Commenti a riguardo? (Aggiornamento: da diversi mesi è disponibile la graduatoria completa sul sito Web di Veritas).

2 thoughts on “Ecoricicli Veritas, mille domande ma poche risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*