DVB T2-Digitale Terrestre, il tv è da cambiare

DVB T2-Digitale Terrestre, il tv è da cambiareCalma perché c’è ancora tempo per il nuovo standard digitale DVB T2 che dovrebbe sostituire quello attuale. non voglio allarmare nessuno ne tanto meno creare dei presupposti che fanno pensare che probabilmente le televisioni che ora sono in commercio presto dovranno essere cambiate. State tranquilli il nuovo sistema di trasmissione (Europeo) per il momento non è neppure in fase sperimentale nel nostro paese (che io sappia in Italia pochissime emittenti stanno sperimentando il DVB T2 e tra queste c’è Europa 7).
Per parlare in termini di tempo per adottare il DVB T2 sicuramente passeranno tra i 5/10 anni (da verificare perché alcuni vogliono il 2015 come data presunta) un tempo relativamente sufficiente a non dover rimpiangere il nostro nuovo televisore (comprato magari per vede i Mondiali di Brasile 2014).
Vediamo di cosa si tratta, e come funzionerà il futuro Digitale Terreste: attualmente stiamo ricevendo il segnale televisivo trasmesso sul DVB T (Digital Video Broadcasting – Terrestrial), questo oltre ad aver reso possibile una migliore qualità del segnale video/audio rendendo possibile la trasmissione in HD, ha anche dato la possibilità di interagire con le trasmissioni trasmesse dalle emittenti ed ha inoltre aumentato la disponibilità dei canali trasmessi.
Con il nuovo sistema di trasmissione DVB T2 le “cose” miglioreranno, si avrà una qualità migliore delle trasmissioni, diventerà possibile la trasmissione in 3D (quest’ ultimo particolare il più interessante) inoltre il nuovo standard permetterà di aumentare la disponibilità dei canali sulla “stessa frequenza” permettendo anche di diminuire i costi per le stesse emittenti, insomma avremmo sicuramente dei vantaggi in termini di qualità.
Questi dati tecnici che ho esposto sono comunque da controllare, io non sono un tecnico tv, e del Digitale Terrestre non capisco molto. Come accennato sopra i tempi per l’ ingresso su larga scala del DVB T2 sembrerebbero “lunghi” e torno a ribadire che non voglio creare allarmismi, (io stesso tra qualche giorno mi recherò in qualche negozio per comprane un nuovo tv economico – ovviamente) ma sento il dovere di anticiparvi che già in qualche stato europeo hanno da diverso tempo iniziato a sperimentare tale sistema con trasmissioni in entrambi gli standard (DVB T – DVB T2).
Cosa succederà quando ci sarà il passaggio al nuovo DVB T2? Sarà inevitabile un nuovo “switch-off” come quello di qualche anno fa, per i televisori non compatibili con la nuova tecnologia ci sarà bisogno di un ricevitore esterno (come quello che molti hanno comprato per il vecchio tv a tubo catodico). Per evitare questo nuovo acquisto (decoder esterno) per quelli che recheranno a comprare un nuovo tv, vi consiglio di chiedere al venditore se il televisore che state acquistando è compatibile con il DVB T2 e di conseguenza fare le vostre valutazioni.
Probabilmente i televisori che sono compatibili con il nuovo standard ci sono (io non li ho visti) ma sicuramente costeranno un “qualcosa in più” ma forse vale la pena acquistarlo.
Voi che ne pensate di questo nuovo sistema di trasmissione il DVB T2, avete già un televisore compatibile? Lasciate qualche commento potrebbe essere d’ aiuto a chi è ancora indeciso (come me). Grazie.

https://youtu.be/93Jny7ENlYU

One thought on “DVB T2-Digitale Terrestre, il tv è da cambiare

  1. Salutiamo, volevo dire per quanto riguarda il modo di trasmissione della televisione DVB/T2 qui in G.B. è in atto da diverso tempo non so da quando, l’unica certezza è che abbiamo l’antenna solamente per ricevere il segnale, il resto funziona con il sistema citato sopra DVB T2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*