Disoccupato dimentica cintura: la multa è una “pugnalata”

Disoccupato dimentica cintura, la multa è una pugnalataE’ accaduto qualche giorno fa a Martellago un “piccolo” comune dell’ entroterra Veneziano. Manlio (nome di fantasia) disoccupato da molti anni e residente in questo comune, stava tornando a casa come di consueto, dopo mezza giornata passata tra portare curriculum e colloqui di lavoro che ovviamente producono il solito nulla di fatto, ma chiaramente quando sei nella situazione di dover pensare continuamente a come racimolare i soldi per far vivere la famiglia hai la testa un po’ “affaticata” ed è logico pensare a qualche dimenticanza (come altri milioni di disoccupati), questo naturalmente non succede a chi si appropria indebitamente di fondi pubblici, loro hanno già chi pensa a tutto (tutto programmato), e poi questi signori non guidano l’ automobile, perché hanno l’ autista.
Manlio ha postato questa “lettera” su Facebook, e ho pensato di trascriverla, ecco il testo:  questo Giugno, il governo ha detto che non si paga l’IMU, giusto? Bene, allora cosa fanno i comuni (che hanno le casse vuote), sguinzagliano truppe di Vigili Urbani e Ausiliari a raccattare soldi con le contravvenzioni. Io oggi ho contribuito alle casse con 80 euro solo perché non avevo la cintura, non correvo, non sorpassavo, l’ assicurazione era stata appena pagata e il tagliandino era esposto in modo adeguato, cioè sul parabrezza, il “bollo” anche quello era a posto, luci accese anche se erano le 12.00 (ma sembra che sia obbligatorio (una “furbata” per consumare più benzina e omaggiare i petrolieri), mentre anni fa ti mettevano la multa se avevi i fari accesi); Insomma era tutto a posto, ma avevo dimenticato la cintura. Ho cercato di spiegare al Sig. Vigile che sono disoccupato da anni, e che tale cifra è una pugnalata per me e la mia famiglia, l’unica risposta che ha saputo darmi, è stata quella di dirmi che il suo lavoro è questo, e non può far distinzioni tra ricchi e poveri, (effettivamente) ora che ci penso lascio a voi ogni commento. Tengo a ringraziare tutti quelli che hanno votato gli attuali partiti che promettevano di non far pagare l’IMU, perché questo è il risultato.
Manlio ha preso una multa di 80 euro perché si era dimenticato allacciare la cintura di sicurezza, e a nulla sono servite le spiegazioni (che sei un disoccupato in questi anni non interessa a nessuno), per meglio dire se fosse successo una ventina di anni fa il Vigile “avrebbe capito”, ora non più, anche perché non è stata prevista la “tessera del disoccupato” lo stesso Vigile non si fida (chi lo dice che sei un disoccupato?).
Chi di dovere ha paura di realizzare la “tessera del disoccupato”, ne salterebbero fuori a milioni (molti di più di quelli sbandierati), e questo non è bello da “vedere, e soprattutto da far sapere! Sono fiducioso che commenterete quanto scritto. Grazie.

2 thoughts on “Disoccupato dimentica cintura: la multa è una “pugnalata”

  1. Hi! I’m at work browsing your blog from my new phone! Just wanted to say I love reading your blog and look forward to all your posts! Keep up the fantastic work!

  2. Servono soldi, non crederete mica che i comuni non posso spendere perchè c’è il patto di stabilità? Quei soldi non ci sono mai stati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*