Disoccupati, il sogno terminato

Disoccupati  il sogno terminatoOra è tutto più chiaro, lo si sapeva anche prima solo che nessuno voleva ammetterlo, diciamo che lo tenevano nascosto per bene, “ci giravano sempre intorno” come si dice in questi casi, ma qualcuno ha voluto “farla grossa”, scoprendo le carte in tavola qualche mese prima delle elezioni; comincia cosi una lettera di un disoccupato. Nello (nome di fantasia), che prosegue: è così salta fuori che i soliti personaggi che fanno parte di un famoso partito che si “spaccia” da molti anni come difensore del popolo operaio, aveva le “mani in pasta” ( a dirla tutta, le mani in pasta le hanno sempre avute), solo che non si sapeva la “reale portata” del danno.
Già, il famoso partito degli operai, dove dentro troviamo personaggi che in buona sostanza sono tutti imprenditori, quegli stessi imprenditori che chiudono le aziende per un motivo o per l’ altro, e dopo ti vogliono riassumere senza più diritti, e i disoccupati dovrebbero anche votarli (incredibile), ma avete mai visto un’ imprenditore dalla parte degli operai? Un’ eresia, e come voler vedere sulla Rai un film che viene trasmesso da Canale 5.
Ma perché quelli del CentroSinistra si scontrano sempre con quelli del CentroDestra? Dopo tutto sempre di imprenditori si tratta, un buon motivo potrebbe essere la differenza del conto in banca, è probabile che quelli di una frazione, abbiano più soldi di quelli dell’ altra, e così nascono gli attriti.
Ora cosa faranno i disoccupati, visto che le poche speranze che erano rimaste sono finite con lo scandalo MPS, tutti quei miliardi di euro “volatilizzati” (si fa per dire, perché qualcuno li ha incassati!), forse avrebbero potuto dare un buona spinta all’occupazione, ma era solo un bel sogno. Adesso è tutto chiaro perché il Ministro Elsa Fornero ha dovuto allungare l’ età pensionabile.
Noi siamo obbligati lavorare 50 anni per avere una misera pensione, mentre loro “regalano” i soldi alle banche; altro che futuro per le prossime generazioni, se va avanti così non ci sarà nessun futuro.
E per quelli che in qualche modo sono stati “esodati”, ora che la situazione sembrava (sembrava) risolta si complica ancora, è probabile che mancheranno i soldi per la copertura necessaria all’operazione, dopotutto quando i soldi servono per altri scopi servono è basta!
Ma attenzione perché la “tragedia” potrebbe non essere finita, si “vocifera” che sempre gli stessi personaggi, incredibilmente vorrebbero innalzare ulteriormente il limite di età per accedere alla pensione (questo perché mancano continuamente soldi)! E’ evidente che siamo ormai nel “genere psichiatrico. Grazie per l’ attenzione.
Nello. Vi invito a dare la vostra opinione su quanto scritto dal nostro lettore. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*