Daniele Bortolato: le sette oscure chiavi di Isidus

Daniele Bortolato-Le sette oscure chiavi di IsidusDevo scrivere un post sul primo libro di un giovane scrittore emergente (Daniele Bortolato) figlio di un mio collega, ma prima di “avventurarmi” in questo genere di tema vi devo confessare che purtroppo non so quasi nulla in proposito, nel senso che non leggendo libri mi affiderò a quelle informazioni che sono stampate sulla copertina del libro stesso, oltre a questo però, se Daniele volesse correggere/aggiungere altri particolari al post stesso sarebbe da me gradito.

Veniamo al dunque: Daniele Bortolato è nato a Mirano in provincia di Venezia, si è diplomato presso l’ istituto Alberghiero di Castelfranco Veneto; frequenta per due anni l’ Università di Padova con indirizzo Economia e Commercio. Attualmente lavora come receptionist di giorno, e fa lo scrittore di notte.
Scrivere è sempre stato il suo sogno e “Le sette Oscure Chiavi di Isidus” è la sua prima opera letteraria. Come accennato prima purtroppo non leggo libri, ma non perché non me lo posso permettere, evidentemente sono “affetto” da quella che io chiamo “Pigrizia Mentale”, leggo solo qualche quotidiano di tanto in tanto giusto per tenermi informato sulla situazione nel nostro Paese (che è sempre la stessa).
Il libro di Daniele Bortolato (Le sette oscure chiavi di Isidus) è probabilmente uno di quei libri che leggendolo ti appassionano e ti coinvolgono emotivamente, è sono le storie che personalmente mi piacciono di più. Sconosciuti e altrettanto incomprensibili meccanismi girano attorno al pianeta Yuxor. Una bella ragazza, Selena, è costretta a fare i conti con quanto accadutogli in passato e che la sua mente non riesce a ricordare, ma che tuttavia continua a condizionare la sua esistenza. Nello stesso tempo, una loggia segreta si interessa per impedire una minaccia universale cominciata con un antico conflitto: una congregazione di vampiri custodisce delle chiavi che, se messe insieme, possono portare alla totale distruzione del mondo.
Da questo “paragrafo” si intuisce che la storia contenuta nel romanzo è appassionante per chi legge, e tiene il lettore concentrato su quelli che saranno gli sviluppi del libro Le sette oscure chiavi di Isidus. Comprerò il romanzo di Daniele Bortolato per farmi, e fare un regalo, d’altronde un libro è sempre piacevole da leggere e da regalare, questo di Daniele Bortolato (Le sette oscure chiavi di Isidus) sembra avere la trama giusta per diventare un Best seller.
Voi che ne pensate di questo primo romanzo di Daniele Bortolato? Secondo la vostra opinione “le sette oscure chiavi di Isidus potrebbe avere un seguito? Lasciate la vostra opinione in proposito. Grazie.

Il video a seguire è solo come esempio.

2 thoughts on “Daniele Bortolato: le sette oscure chiavi di Isidus

  1. Ciao Daniele .. o avuto la notizia della tua nuova avventura ..di scrittore poco tempo fa’ dalla tua mamma ……che dire. Vai avanti cosi’ e non fermarti …..in bocca al lupo…..COMPLIMENTI VIVISSIMI…..Michele C (el bocca)….

  2. Ringrazio innanzitutto Mario per questo post. Una graditissima sorpresa! Vorrei solo aggiungere che il mio libro nasce da un sogno molto ingarbugliato e strano che non ha più smesso di rimbombare nella mia mente. Ho cercato negli anni di farlo uscire per ben 5 volte ma non mi ritenevo mai sufficientemente soddisfatto. Le sette oscure chiavi di Isidus è quindi l’ultima stesura di un lungo lavoro (inizialmente scritto a mano) ed è strutturato in maniera un po’ particolare; forse quasi sperimentale: cerca di raccontare le vicende direttamente dall’occhio dei diversi protagonisti e, oltre ai normali capitoli, la narrazione è suddivisa in scene legate di volta in volta a persone e luoghi totalmente diversi. Lo scopo è quello di rendere le pagine quanto più simili possibile alla scena di un film. Se ci fosse qualche dubbio o curiosità, sono a disposizione. Grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*