Calciopoli Italiana, Fifa, e i soliti “colpetti di spugna”

Calciopoli Italiana, Fifa, e i soliti “colpetti di spugna”Ci risiamo, di tanto in tanto salta fuori il “calciopoli” condito ovviamente con una buona dose di scommesse, e tanto per non non lasciare indietro nessuno adesso saltano fuori anche squadre che militano nei campionati minori, se poi ci mettiamo anche i casi di scommesse legati a questo fenomeno che non ha nulla a che vedere con il calcio vero e proprio, allora si potrebbe avere un’idea chiara di come stanno realmente le cose in questo settore sportivo; ma non è tutto, per “completare l’opera” è arrivata pure la questione controversa degli “accordi” per i diritti televisivi, quello che in entrambi i due casi hanno in comune è il classico giro di denaro (molto denaro), a conferma che oramai sta diventato alquanto discutibile continuare a credere se realmente in questo sport “è tutto oro quello che luccica”. Non mi addentro nelle questioni legali, queste le lascio a chi di competenza, e comunque non avrei sarei in grado di fare nessuna considerazione in quanto non ho competenze in materia.
La questione ora si allarga ulteriormente, è tanto per citare il vecchio detto “piove sempre sul bagnato”, arriva pure la notizia che ad essere immischiati in affari poco “seri” ci siano pure dei dirigenti della FIFA, quest’ultima notizia sembra essere arrivata come un fulmine a “ciel sereno” proprio mentre si svolgono le votazioni per eleggere i nuovi vertici.
Molti gli arresti dai nomi eccellenti, della massima autorità mondiale calcistica, l’inchiesta che ha avuto origine negli Stato Uniti ha fatto emergere delle tangenti di cui il valore è ancora imprecisato, ma si parla di oltre 100 milioni di dollari, di cui venivano “distribuiti” con l’intento di “aggiustare vari argomenti”; l’indagine è appena iniziata (si fa per dire), e già si è “allargata” anche a paesi europei, tuttavia potrebbe ben presto far emergere qualcosa di proporzioni mai viste in questo settore dello sport.
“Siamo messi male, sopratutto si continua ad andare nella direzione più sbagliata”, non bastavano le inchieste sul calcio italiano, per completare il cerchio, ci mancava pure le indagini sulla Fifa, è questo da un’idea del perché le classi sociali più deboli sono sempre prese “di mira quando c’è da pagare” (servono soldi).
Molto probabilmente si arriverà ad un punto (prima, o poi), che “la corruzione verrà legalizzata”, questo potrebbe (almeno in parte) far recuperare parecchio denaro pubblico da destinare allo stato sociale (almeno nel nostro Paese); in alternativa, e per far “scivolare” tutto nel dimenticatoio si può ricorrere alla “prescrizione” (tanto di moda in questi ultimi anni), in aggiunta, ci sono sempre in “giro” le classiche amnistie, nella peggiore delle ipotesi, in ogni caso, personalmente credo che finirà tutto a “tarallucci e vino”.
Se volete commentare (e mi auguro lo facciate), o, correggere quanto scritto, oppure avete altri particolari su questi incresciosi fatti che stanno accadendo nel mondo calcistico, e volete integrare questo post, vi invito a lasciare un vostro messaggio. Grazie.

One thought on “Calciopoli Italiana, Fifa, e i soliti “colpetti di spugna”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*