Buon Compleanno Cristina: lettera aperta a mia moglie

Buon Compleanno Cristina. Lettera aperta a mia moglieBuon compleanno amore mio, sei diventata grande e non solo di età, in realtà “grande” lo sei sempre stata e forse che io mi ricordi non ti ho mai detto questo; Oggi raggiungi la bella età dei cinquantanni, ma posso dire con serenità che sei un splendida cinquantenne, e a mio modesto parere sei sempre attraente come lo eri quando ci siamo conosciuti, siamo ancora una di quelle “coppie” che ancora resiste malgrado tutto. Purtroppo quando pochi “uomini” hanno il potere di cambiare i destini di molti, le situazioni famigliari cambiano ma la nostra è rimasta pressoché uguale. 
Avresti meritato “qualcosa” di più di un semplice operaio, ma la vita a volte ti mette difronte a delle scelte, e tu hai scelto me, ora disoccupato da anni, ma hai stabilito che va bene anche così, chissà se un giorno le stesse persone che ci hanno portato (ed hanno portato milioni di persone in condizioni disagiate) rimettessero le cose a posto potremmo passare una vecchiaia più serena, anche se la vecchiaia attualmente ci è stata “rubata” dai soliti personaggi che non hanno nessun scrupolo e pensano solo ai loro interessi personali, e quelli degli amici, e di amici ancora.
Tanti auguri amore mio, questa frase nei prossimi mesi, e nei prossimi anni ti risuonerà in testa perché sarò io a dirtela notte e giorno, io ti amo come il primo giorno, sembra banale, una frase detta così, una frase che forse molti pronunciano ma io lo dico semplicemente e sottovoce come faccio molto spesso, anche se non è abbastanza; buon compleanno splendida Cristina, ora potrei scrivere delle cose ad effetto, del tipo: sei l’ unica stella che brilla nel mio cuore, bella, ma sarebbe una frase copiata, potrei scrivere un passo di una poesia d’ amore ma non sarebbe farina del mio sacco, potrei organizzarti una festa con i fuochi d’ artificio ma purtroppo non ho soldi necessari, cosa potrei dirti di mio che possa rimanere impresso nel tuo cuore?Quando ero “ragazzo” non riuscivo a capire che importanza avessero le donne nella vita di un uomo, ma da quando ti ho conosciuta ho capito quanto sei importate!
Oggi ti facciamo festa tutti insieme, ed anche se non ci sarà lo spettacolo pirotecnico passeremo una splendida giornata. Termino qui, non voglio approfittare dello spazio concessomi gentilmente “dal questo blog”, ma prima di chiudere questa lettera voglio ancora ringraziarti per quello che fai per me, e per noi ormai da 30 anni ogni santo giorno della tua vita.
Nel mio cuore c’è posto solo per una stella, e quella stella sei e sarai sempre tu Cristina. Auguri amore mio. 31 Agosto 2013.
Il blog normalmente non si occupa di questo genere di argomenti, ma la lettera è di un nostro collaboratore anche lui disoccupato (come tutti del resto) che vuole rimanere anonimo (quelli che devono capire, capiranno!), ma apre un precedente non di poco conto, quindi se volete fare gli auguri di qualsiasi genere attraverso il blog scriveteci.
Chi crede di fermare le persone cercando di togliergli la dignità si sbaglia di grosso! Grazie a tutti.

One thought on “Buon Compleanno Cristina: lettera aperta a mia moglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*