Buon 2013 a tutti i disoccupati

Buon 2013 a tutti i disoccupatiUn’ altro anno è passato, ma molto probabilmente anche nel 2013 i disoccupati saranno ancora una volta lasciati soli. Anche per il nuovo anno che comincia sembra che non porterà nulla di buono per questa categoria di persone che si trova senza lavoro, chi devono “ringraziare” i disoccupati Italiani? Ma ovviamente tutti i governi che ormai da circa 20 anni si succedono alla guida del Paese e pensano solo ai soliti noti, che poi sono quelle sempre le stesse persone che si succedono alla guida del Paese! Persone che sanno benissimo che i disoccupati italiani vivo in maniera a dir poco drammatica, ma non fanno nulla per cercare di risolvere la situazione, anzi come succede nelle più normali delle “famiglie” i disoccupati si tengono nascosti, e solo di tanto in tanto appare sui network Italiani qualche dato che conferma che i disoccupati aumentano in maniera impressionante.
Dei disoccupati si sente solo parlare quando qualcuno si suicida per la disperazione, o combina qualcosa di spiacevole sempre per lo stesso motivo, è incredibile come chi dovrebbe avere la responsabilità di tutta questa situazione insostenibile, venga continuamente premiato, mentre chi vive in maniera indecente per la mancanza di lavoro è costretto a rubare di notte, e chiedere l’ elemosina di giorno per poter sfamare la propria famiglia.
Le persone disoccupate sono costrette a vendere anche quel poco che hanno, e moti sono obbligati a mettere in vendita anche la propria fede nuziale per comprare le medicine, mentre altre passano le vacanze a Cortina, Venezia, o in paesi esotici festeggiando tutti i giorni con caviale e champagne magari perché hanno truffato proprio i disoccupati.
Voglio/vogliamo augurarci che nel nuovo anno, le tv nazionali portino in evidenza quello che realmente è la situazione di queste persone disoccupate senza reddito.
In Italia non ci sono solo politici da far vedere, e/o donne belle da mostrare, solo perché qualcuno ha deciso così. Buon anno a tutti anche ai politici, ma sopratutto ai disoccupati che sono senza reddito.  Se vi va di dire la vostra su questo post vi invito a scrivere un classico messaggio. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*