Bassano del Grappa, estetista deruba apprendisti

Bassano del Grappa, estetista deruba apprendistiEra un bel po’ che non sentivo parlare di persone che si approfittano della situazione di disagio in cui versano i disoccupati e precari, persone che sono costantemente in cerca di lavoro per tirare avanti la “baracca” e sono pronte a qualsiasi situazione lavorativa qualunque essa sia. Questo disagio di disoccupazione attanaglia maggiormente i giovani che alla soglia dei 30 anni ed oltre sono miseramente più disoccupati, per fortuna (si fa per dire) negli ultimi anni sono state fatte decine di riforme per rilanciare l’ occupazione ma la situazione resta sempre uguale, cioè pessima.
Non è la prima volta che succedono fatti del genere, e come al solito devo scrivere “non sarà neanche l’ ultima”, oramai nel tempo in cui viviamo con lo stato sociale disastroso non mi meraviglia più di tanto sentire di personaggi che truffano il prossimo per tornaconto personale, lo fanno perché sanno già in partenza che nessuno li punirà in modo adeguato di conseguenza agiscono come meglio credono.
La truffa (se cosi possiamo chiamarla) arriva da Bassano del Grappa in provincia di Vicenza, e vuole una fantomatica estetista che usava un trucco a dir poco geniale (i truffatori sono dei geni – salvo poi essere scoperti), per attirare le sue inconsapevoli vittime metteva degli annunci di lavoro sui quotidiani per ricerca personale da inserire nel suo centro estetico da lei gestito, ma quando poi le persone (perlopiù giovani) si presentavano al colloquio la stessa con una scusa riusciva a frugare nelle loro borse e portare via quello che c’era di valore.
L’ imprenditrice (donna di circa 45 anni), aveva in più occasioni derubato le aspiranti apprendiste tanto che qualcuna di loro ha pensato bene di sporgere denuncia, cosi alle forze dell’ ordine non è rimasto altro che constatare i fatti e recuperare quanto sottratto dalla “furbetta del posto di lavoro”.
Questo genere di avvenimenti mi fanno arrabbiare, non vorrei mai riportarle nel mio blog ma purtroppo questa è la situazione in cui versa il nostro Paese, non passa un solo giorno in cui fatti del genere vengono riportati dai quotidiani questa in particolare l’ ho letta sul Corriere del Veneto (qui), presumibilmente anche la stessa estetista si era trovata in difficoltà economiche e ha pensato bene di ricorre a questo espediente per racimolare denaro (la cosiddetta guerra dei poveri) ma gli è andata male.
Se volete commentare, aggiungere altro a quanto da me scritto, o semplicemente lasciare la vostre opinioni su questo genere di “furberie” vi invito a lasciare un messaggio. Grazie.

Il video a seguire è solo a scopo illustrativo e non ha nulla a che vedere con i fatti realmente accaduti. Trattasi di un centro Estetico serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*