Articoli (Post) in ritardo nelle serp di Google

Articoli (Post) in ritardo nelle serp di GoogleSe state leggendo questo articolo (post) vuol dire che avete fatto la domanda adatta a Google, e si, perché Google le risposte le trova ma a volte diventa necessario porre la giusta domanda (query), francamente non ricordo neanche io quando noi di questo blog ci siamo trovati a risolvere questo alquanto “spiacevole” problema di Google che ritarda l’ uscita dei post nelle sue serp, in buona sostanza quando pubblicavo un’ articolo di qualsiasi genere per vederlo comparire nelle serp del motore di ricerca più famoso del mondo passavano dalle 12/20 ore, questo ovviamente non mi vedeva del tutto soddisfatta ed è cosi che ho cercato in rete la risposta a questo dilemma, a Google ho fatto le domande più disparate e solo dopo un lungo cercare (quasi per caso) ho trovato la risposta.
Allora, questo post avrei dovuto scriverlo molti mesi fa, ma ho voluto fare delle prove per verificare esattamente se quello che sto scrivendo, e vi sto consigliando ha veramente un senso, quest’ultimo particolare ha richiesto diverse settimane di prove e contro prove, ma alla fine mi ha portato a scrivere con serenità quello che vi sto “trasmettendo”.
Veniamo al dunque, non è molto facile spiegare il tutto per me che non ho molte competenze tecniche, ma se volete vedere solo dopo qualche minuto i vostri post (sia blog o sito) nelle serp di Google c’è un trucco (se cosi vogliamo chiamarlo) che si trova in strumenti per “Webmaster tool” di Google, in poche parole il vostro sito/blog deve essere iscritto a questo servizio (se guardate in rete troverete numerose guide molto dettagliate che danno queste informazioni), dopo che avrete verificato il vostro blog/sito nella bacheca principale troverete sulla sinistra una serie di scelte (menu) cliccate sulla voce “scansione” e dal menu a tendina scegliete “visualizza come Google” da qui in poi diventa molto semplice, il passo successivo è quello di copiare l’ indirizzo (URL) dell’ articolo che avete pubblicato ed incollarlo nell’ apposita casellina che si trova in’ alto sulla sinistra avendo cura di cancellare la parte relativa all’ indirizzo statico del vostro sito/blog (perché quest’ultimo è già predisposto da Google stesso) una volta fatto cliccate sulla scritta “recupera” e successivamente (quando compare) sulla voce “invia all’ indice), fatto questo si aprirà un riquadro dove potete effettuare 2 scelte, scegliete l’ opzione per mandare all’ indice solo quella URL (ne avete a disposizione 500 al mese), fatto, da li a qualche minuto il vostro post sarà presente nelle serp di Google.
Veniamo a qualche problema che potrebbe verificarsi nel corso di questa piccola “operazione, ho letto da qualche parte che questo accorgimento che offre il “Webmaster tool” funziona solo per i siti/blog che non sono in qualche modo penalizzati da Google stesso (o che comunque nel post che scrivete non ci siano parti copiate da altri siti), su questo particolare non posso darvi nessuna dritta in quanto (fortunatamente) al momento il nostro blog non ha subito penalizzazioni da Google.
Altro particolare che vi posso dire è quello che se pubblicate con costanza almeno un post al giorno vi ritroverete dopo una decina di giorni a non dovere usare più la procedura descritta poc’anzi, in buona sostanza Google vi farà trovare ugualmente il vostro articolo nelle serp dopo pochissimi minuti (credo che in qualche modo riconosca l’ impegno), almeno nel nostro caso ho costatato questo fenomeno.
Al contrario, se pubblicate i vostri articoli con discontinuità (nel mio caso è bastato saltare una volta – giorno) dovrete con pazienza ritornare ad usare lo strumento di “Webmaster tool”, se cliccate sulla foto di questo post ingrandendola, ho pensato di fare una immagine a quelli che sono 2 passaggi per usare “visualizza come Google” .
Il video a seguire spiega come iscrivere un sito a Webmaster tool. Questo è tutto, spero di essere stata chiara, se avete qualche domanda (per quello che è di mia competenza) non esitate a chiedere lasciando un messaggio, tenete presente comunque che non sono sempre collegata. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*