Addio alla stella del calcio Johan Cruyff

Addio alla stella del calcio Johan CruyffAveva 68 anni, era molto malato, non aveva mai smesso di lottare per la vita, ma a volte la lotta diventa impari ed è molto difficile vincere la partita, Johan Cruyff, purtroppo, ha perso l’ultima partita. E’ scomparso oggi a Barcellona. Il calcio ha perso una grande icona; Johan Cruyff, aveva vinto molti trofei, e tre palloni d’oro (no FIFA). Era considerato uno dei più grandi idoli della storia dell’Ajax, e del Barcellona. E’ deceduto oggi, Giovedì 24 Marzo, dopo aver combattuto il cancro al polmone.
Johan Cruyff è scomparso a Barcellona, circondato dalla sua famiglia, dopo una dura battaglia con il cancro. “E con grande tristezza che chiediamo il rispetto per la privacy della famiglia durante il periodo di lutto”, dice un comunicato diffuso dal sito ufficiale del ex giocatore olandese.
Cruyff aveva un tumore ai polmoni diagnosticato nel mese di Ottobre dello scorso anno, quando iniziò la sua lotta contro la malattia. Il mese scorso, l’idolo olandese ha continuato a dire che stava vincendo la battaglia “per 2-0” , lodando il lavoro dei medici a cui si era affidato per le cure.
Ritenuto responsabile di uno stile rivoluzionario di giocare a calcio, Hendrik Johannes Cruyff si “divideva” tra i Paesi Bassi e la Catalogna dove ha vissuto la gran parte della sua vita. Il centrocampista attaccante ha vinto con l’Ajax, tre volte la vecchia Coppa dei Campioni, e sei volte il campionato olandese, tra 1960 e 1970. Nel club catalano, Cruyff ha vinto un’unica volta il campionato spagnolo nella sua stagione da rookie,
Cruyff è stato il grande esponente della nazionale olandese che ha stupito il mondo con il loro diverso modo di giocare a calcio nel campionato del mondo del 1974. Dopo aver terminato la sua carriera da giocatore nel 1984, Cruyff è arriva alla sua prima esperienza di tecnico nel 1986 presso l’Ajax. Nel club olandese, era rimasto fino al 1988 e aveva vinto la Coppa delle Coppe europa nel 1986-87. Tuttavia, aveva raggiunto il top in panchina nel Barcellona. Prese il club catalano nel 1988 e rimase in carica fino al 1996.
A Barcellona, Cruyff ha portato molti atleti che sarebbero diventati icone del calcio mondiale, ma ha sempre avuto uno stretto rapporto con Romario, che è stato eletto il miglior giocatore del mondo del club catalano nel 1994.
Giorno triste per tutti gli sportivi del mondo, giorno sopratutto triste per quelli che amano il calcio, dove Johan Cruyff era cresciuto.
Vi propongo di lasciare un messaggio se vi va di commentare quanto scritto, oppure se volete correggere eventuali errori, o, se avete altre informazioni che riguardano il grande Johan Cruyff, e volete integrarle in questo post, scrivete. Grazie.

Il filmato racconta un po la storia di questo che era un calciatore, e una persona straordinaria

Un commento su “Addio alla stella del calcio Johan Cruyff

  1. Giovanni il said:

    Mi dispiace era bravissimo, lui con Marco Van Basten formavano un’autentica macchina da gol, ma sopratutto giocavano un calcio pulito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*